Ecco le stelle cadenti da osservare in queste notti

stelle cadenti luglio2013

Stasera e domani un nuovo appuntamento con le stelle cadenti di luglio. Tra stasera e domani sera la corrente delle beta Capricornidi raggiungerà il momento di massima osservabilità. Seppure non numerose, esse saranno comunque visibili.

Questo è un momento piuttosto favorevole alla loro osservazione perché la luna non è ancora piena (lo sarà il 22 luglio) e l'assenza della sua luce renderà il cielo più buio. In attesa delle più famose Perseidi, le meteore della notte di San Lorenzo, ad agosto, accontentiamoci degli sciami più piccoli che attraverseranno il cielo di luglio.

Le beta Capricornidi devono essere cercate in direzione della Costellazione del Capricorno. Quest'ultima è facilmente riconoscibile perché le sue stelle più brillanti formano un triangolo, ad est del Sagittario, i cui vertici sono Algedi (α Capricorni) a nordovest, Deneb Algedi (δ Capricorni) a nordest e ω Capricorni a sud.

Dopo le beta Capricornidi, toccherà alla corrente delle Aquilidi, che avrà il picco della visibilità tra il 17 e il 18 luglio da un radiante che si trova tra lo Scudo e il confine orientale dell’Aquila. Attiva anche la costellazione del Dragone con le omicron Draconidi visibili negli stessi giorni, il 17 e 18 luglio, e le alfa Cignidi visibili tra il 20 e il 21 luglio.

Ma a farla da padrone, come ogni anno, saranno le Perseidi. Esse sono sì famose per lo spettacolo che regalano le notti a cavallo del 10 agosto, ma diventano visibili già a luglio, a partire dal 17. In ogni caso, tra l'11 e il 12 agosto sarà possibile vedere fino a 100 meteore l'ora.

Da osservare. Il cielo del mese di luglio ospita anche il cosiddetto triangolo estivo, formato da Altair, Deneb e Vega.

Francesca Mancuso

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

LEGGI anche:

- Cielo di luglio: torna il triangolo estivo insieme alle stelle cadenti

- Le stelle cadenti di luglio

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico