Hubble fotografa l'Universo da giovane: la nuova immagine

hubble galassie

È l'immagine di un gruppo di galassie mai realizzata finora poiché proveniente dallo spazio più profondo. Si tratta del Cluster di Pandora e la foto è stata ripresa dall'infaticabile telescopio spaziale Hubble.

Gli archi blu nell'immagine sono galassie lontane, come apparivano 12 miliardi anni fa, ovvero non molto tempo dopo il Big Bang. Gli oggetti nascosti sono stati rivelati attraverso la "lente di ingrandimento" del cluster Abell 2744, un altro gruppo affollato di galassie.

L'immagine è stata presentata al 223esimo meeting della American Astronomical Society, tenutosi a Washington DC. È il primo di una serie di punti di vista dell'Universo ultra-profondo, scattato dal programma di osservazione dell'Hubble Frontier Fields e pubblicato su Arxiv.

In primo piano si riconoscono le spirali colorate e le galassie ellittiche di Abell 2744, un ammasso enorme nella costellazione dello Scultore. Mentre il cluster Pandora è così soprannominato per la sua strana e violenta storia genealogica, che ha scatenato molti fenomeni nuovi per gli astronomi.

L'immensa gravità di Abell agisce come una lente deformante che illumina ed ingrandisce gli oggetti più distanti. La lunga esposizione di Hubble rivela quasi 3 mila di queste galassie nello sfondo, intrecciate con altre centinaia in primo piano. La più debole è 10/20 volte più flebile di ogni altra galassia mai vista prima. Esse appaiono più luminose grazie al fenomeno della lente, ma sono anche macchiate, allungate e duplicate, proprio come i volti in uno specchio deformante.

L'immagine di Hubble sarà combinata con quelle del telescopio Spitzer della Nasa e del Chandra X-ray Observatory con lo scopo di fornire nuove informazioni sull'origine delle galassie e dei loro buchi neri.

Questa è stata una delle tre spettacolari nuove scoperte che Hubble ha presentato alla conferenza AAS. Quattro giovani brillanti galassie sono state raffigurate come erano 13,2 miliardi anni fa, solo 500 milioni di anni dopo il Big Bang. La più brillante si stava formando 50 volte più velocemente rispetto alla nostra Via Lattea, ma è solo un ventesimo delle sue dimensioni.

Sebbene Hubble abbia già individuato altre galassie, gli astronomi sono rimasti sorpresi nel trovare oggetti da 10 a 20 volte più luminosi di qualsiasi altra mai vista prima. "Queste sono molto più luminose di quanto ci aspettassimo", ha dichiarato Garth Illingworth, della University of California a Santa Cruz. "Accadono strane cose. Stiamo vedendo improvvisamente galassie luminose, generarsi in un momento così lontano. Questo è stato molto inaspettato".

Per la prima volta, gli astronomi sono stati in grado di stimare le masse di queste prime galassie e misurare la loro luminosità totale. "Erano molto più grandi di quanto ci aspettassimo. Solo l'1 per cento della nostra Via Lattea. Ma molto grandi per un'epoca così precoce", spiega ancora Illingworth.

La scoperta di tale precoce attività fa ben sperare per il James Webb Space Telescope della Nasa, attualmente in fase di sviluppo. Questo dovrebbe permettere agli astronomi di guardare ancora più indietro nel tempo per vedere alcune delle prime galassie dell'Universo. "Stiamo andando indietro del 96 per cento della vita di queste galassie dell'Universo. Un'impresa stupefacente e con il James Webb potremo imparare ancora molto", afferma Illingworth.

Un'altra nuova suggestiva immagine rilasciata da Hubble presenta le galassie "invisibili", ritenute responsabili del "baby boom" che ha creato la maggior parte delle stelle che vediamo oggi. Le esposizioni profonde in luce ultravioletta, realizzate con l'Hubble Wide Field Camera 3, hanno rivelato un campione di 58 piccole e deboli galassie che esistevano più di 10 miliardi di anni fa. Normalmente troppo instabili per poter essere rilevate da Hubble, queste galassie sono state rivelate attraverso il lensing gravitazionale incentrato sul cluster massiccio Abell 1689 nella costellazione dell'Orsa Maggiore.

Federica Vitale

Leggi anche:

- Telescopio spaziale Hubble: scoperte 7 nuove galassie distanti 13 miliardi di anni luce

- Hubble scorge la galassia più lontana dell'universo

Cerca