Cometa Ison: in viaggio nel sistema solare interno

cometaison swift

La cometa Ison è stata ancora una volta immortalata durante il suo avvicinamento verso il Sole. Gli astronomi della University of Maryland di College Park (UMCP) e del Lowell Observatory, utilizzando il satellite Swift della Nasa stanno monitorando il cammino di C/2012 S1 (è questo il nome scientifico), scattando nuove immagini di quella che a novembre potrebbe diventare la cometa più luminosa del secolo.

Utilizzando le immagini acquisite nel corso degli ultimi due mesi dallo Swift Ultraviolet Optical Telescope (UVOT), il team ha fatto le prime stime dell'acqua della cometa e della produzione di polvere e ha utilizzato tali dati per calcolare le dimensioni del suo nucleo ghiacciato.

"La cometa ISON ha il potenziale per essere tra le più brillanti comete degli ultimi 50 anni, e ci darà la rara opportunità di osservare i suoi cambiamenti in grande dettaglio e per un lungo periodo", ha detto il ricercatore Dennis Bodewits, astronomo dell'UMCP.

Ison si sta sempre di più avvicinando al sistema solare interno. Se le attuali tendenze dovessero rimanere tali, essa potrebbe regalare uno spettacolo unico a novembre, quando si avvicinerà al Sole. Nel video seguente, l'animazione mostra l'avvicinamento della cometa e la partenza verso il sistema solare interno da varie prospettive.