Ottobre 2014: la cometa Siding Spring sfiorera' Marte

siding spring

Che il 2013 sarà l'anno delle comete è ormai noto. Ce ne parlano gli "incontri" con PanSTARRS il mese prossimo e con le comete Lemmon e Ison a fine anno. Tuttavia, non sarà solo il nostro pianeta ad essere interessato da questo tipo di passaggi. Secondo gli esperti, infatti, anche Marte potrebbe essere coinvolto in uno di questi eventi cosmici.

Si chiama Siding Spring o C/2013 A1, la cometa scoperta di recente, il cui viaggio procede ad una velocità di 56 chilometri al secondo. Si calcola possa raggiungere un avvicinamento massimo al Pianeta Rosso di 109.200 chilometri il 19 ottobre 2014. Per quel dato momento, la sonda spaziale MRO Orbiter della Nasa sarà in grado di catturare le immagini della cometa stessa. La collisione, infatti, genererà una luminosità tale da far sembrare l'evento il luccichio di una comune stella. Secondo la stima attuale della grandezza del nucleo, l'energia di impatto potrebbe raggiungere l'equivalente sconcertante di 20 milioni di megatoni.

Scoperta dagli astronomi dell'Australian Observatory Siding Spring, la cometa è in fase di studio da poco più di 74 giorni. E si deve a questa scarsa conoscenza la relativa esigua cognizione riguardo la sua traiettoria. Si sostiene comunque che possa entrare nell'orbita di Marte e, con tutta probabilità, impattare. Per il momento, secondo gli ultimi rilevamenti, si è conoscenza del fatto che la cometa possiede una traiettoria iperbolica, cioè dalla forma piuttosto lineare, e si sposta all'interno della cosiddetta orbita retrograda, ossia secondo un movimento contrario a quello normale.

In seguito allo scontro, sulla superficie marziana potrebbe fermarsi un cratere di 500 chilometri di diametro e di 2 chilometri di profondità. Uno spettacolo paragonabile ad un evento simile che gli esperti ricordano. Accadde nel 1994 e fu la cometa Shoemaker-Levy a schiantarsi su Giove. Visibile dalla Terra, assicurano gli scienziati che il fenomeno si rivelò decisamente eccezionale.

Federica Vitale

Leggi anche:

- Il 2013 l'anno delle comete. In arrivo PanSTARRS, Lemmon e Ison

- Cometa Ison: il 28 novembre 2013 il passaggio della cometa più luminosa della Luna