Shuttle Endeavour: l'equipaggio è a Cape Canaveral

crew_en

Sono giunti al Kennedy Space Center a bordo dei T-38 della Nasa i sei membri dell’equipaggio che venerdì 29 aprile partiranno a bordo dello Space Shuttle Endeavour per la missione STS-134.

A parlare, durante la conferenza tenutasi in pista, è il comandante della spedizione Mark E. Kelly. Parole di eccitazione per l’imminente partenza e di orgoglio per una missione che coinvolge ben 16 paesi nella produzione dell’Ams, l’ormai ben noto ‘cacciatore di antimateria’. “We are excited to go”, afferma il comandante Kelly. Non vediamo l’ora di partire. Tutto sembra essere pronto. E con il loro arrivo al KSC, è ufficialmente partito il countdown che ci informerà dell’avvicinarsi del lancio.

Saranno quattro le passeggiate che occorreranno all’equipaggio per il montaggio dell’Ams e per compiere tutte le normali operazioni durante la permanenza di circa due settimane sull'Iss. E sarà in questa occasione che ben due astronauti italiani contribuiranno alle operazioni del programma spaziale: Roberto Vittori, al suo terzo lancio a bordo di uno shuttle, e Paolo Nespoli, attualmente impegnato in una missione di lunga permanenza sulla Stazione Spaziale Internazionale.

Le condizioni atmosferiche previste per venerdì si prospettano buone. Dunque, almeno per il momento, non dovrebbero esserci ritardi. Il lancio è schedulato per le 21.47 ore italiane. Dopodiché, al termine della sua missione, anche l’Endeavour seguirà l’esempio del suo predecessore Discovery e lascerà il posto alle nuove generazioni di navicelle spaziali.

L’ultimo sarà Atlantis, in partenza alla fine di giugno.

Federica Vitale

Leggi tutte le notizie sullo Space Shuttle Endeavour.

Cerca