Shuttle Endeavour: Ams sistemato a bordo e pronto per andare a caccia di antimateria

endeavour_ams2

Qualche giorno fa, è stato reso noto che a bordo dello space shuttle Endeavour, il prossimo dispositivo che partirà alla volta della Stazione Spaziale Internazionale, ci sarà anche l'Ams (Alpha Magnetic Spectrometer), il cosiddetto 'cacciatorre di antimateria.

Il congegno da 7 tonnellate e con una potenza pari a 2 mila e 500 Watt è stato caricato ieri all'interno della navicella della Nasa. Nel suo viaggio verso l'Iss sarà Roberto Vittori ad accompagnarlo. Quest'ultimo avrà inoltre il compito di fissarlo alla Stazione grazie anche all'aiuto di due bracci robotici.

Progettato per funzionare come modulo esterno sull'Iss, l'Ams avrà il compito di andare alla ricerca dell'antimateria. Come? In orbita, l'Ams resterà per almeno 10 anni, ma la sua missione potrebbe anche essere prolungata fino al 2028. In questo periodo dovrà fotografare una ad una le velocissime particelle spaziali che per attraversare i suoi 5 metri di altezza impiegano un miliardesimo di secondo.

Piccola curiosità. Il dispositivo si chiama Ams-02. L'Ams-01 era stato un esperimento pilota lanciato con lo shuttle Discovery nel 1998 durante la missione STS-91.Diversi gli interrogativi cui tenterà di rispondere il cacciatore dello spazio. "Cos'è che rende invisibile la massa dell'universo?" o ancora "Cosa succederà alla antimateria primordiale?"

Roberto Battiston, uno degli scienziato dell'Istituto nazionale di fisica nucleare che si è occupato in prima persona dell'Ams ha spiegato l'importanza che la missione riveste: "Nello spazio viaggiano i raggi cosmici a energie altissime, assai più intense di quelle che siamo in grado di ricreare sulla Terra. Al loro interno ci sono molti tipi di particelle, alcune particolari e sconosciute. Noi vogliamo prendere le loro 'impronte digitali' prima che entrino in contatto con l'atmosfera terrestre e vengano degradate".

Ricordiamo, hanno preso parte alla costruzione di Ams ben 600 scienziati di oltre 16 paesi. Per l'Italia hanno dato il loro contributo l'Infn e l'Asi.

Francesca Mancuso

Leggi tutti gli articoli sull'Ams.

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico