Turismo spaziale: la Virgin Galactic invierà nello spazio anche gli scienziati

virgin_galactic

Dal business del turismo ad esperimenti di ricerca scientifica. Virgin Galactic, la società spaziale di Sir Richard Branson, ha annunciato di aver concluso il primo contratto al mondo per inviare scienziati nello spazio, sui suoi voli spaziali suborbitali, al fine di compiere esperimenti scientifici.

Il contratto, tra Virgin Galactic e la Southwest Research Institute (SwRI), è stato siglato con lo scopo di condurre esperimenti in microgravità (biologia, clima, astronomia).

La SwRI, organizzazione indipendente no-profit di ricerca e sviluppo in ingegneria applicata e scienze fisiche con più di 3 miòa impiegati che effettuano attività sia per clienti industriali che governativi, ha già prenotato due posti per i prossimi voli spaziali suborbitali di Virgin Galactic. L'accordo ne prevede altri 6, per un costo totale di 1,6 milioni di dollari. Oltre a condurre esperimenti scientifici, la SwRI assisterà altre istituzioni americane che non hanno esperienza di voli spaziali a realizzare e far volare i loro carichi utili ed il loro personale in missioni suborbitali. "Questo accordo – ha spiegato George Whitesides, presidente e CEO di Virgin Galactic - segna l'enorme potenziale scientifico del Virgin spaceflight system. Virgin Galactic offrirà ai ricercatori voli spaziali senza precedenti per frequenza e costo".

"Noi di SwRI - ha aggiunto il dottor Alan Stern, associate vicepresident di SwRI Space Division ed ex associate administrator for science di Nasa - siamo entusiasti di questo accordo. Inizialmente due dei nostri specialisti di carichi utili voleranno con Virgin Galactic per condurre monitoraggio biomedico, rilevamento di immagini atmosferiche ed esperimenti in microgravità sulla regolite planetaria".

Antonino Neri

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico