Samantha Cristoforetti: svelato il logo della missione Futura

sam asi

Sarà la prima donna italiana a mettere piede a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Samantha Cristoforetti ieri ha risposto alle domande della stampa a Palazzo Chigi, rivelando anche il logo e il nome della sua missione: Futura ISS 42/43.

Samantha, di origini trentine e capitano pilota dell’Aeronautica Militare, è il settimo astronauta italiano a mettere piede nello spazio e al momento anche l’unica donna del corpo astronauti dell'Agenzia spaziale europea.

Selezionata insieme a Luca Parmitano, a fine novembre Cristoforetti salirà su una Soyuz TMA e dalla basa russa di Baikonur volerà verso la ISS. “È per me una grande gioia essere qui oggi e sarà un grande onore far parte di questa missione sulla ISS”, ha detto durante la conferenza stampa di ieri. "Mi sento molto serena, nel mio quotidiano vivo la preparazione con impegno ma anche con gioia, consapevole di avere il privilegio di essere parte di un gruppo straordinario che ha opportunità straordinarie”.

Mi piace ripetere che se ci fosse un G8 dello Spazio - ha detto Saggese durante il suo discorso di apertura, in cui ha più volte sottolineato le grandi opportunità aperte con i prolungamento al 2024 della vita operativa della ISS - l'Italia ne farebbe sicuramente parte, grazie alla sua determinazione e alla continuità del suo impegno lungo 50 anni. Il successo di oggi - ha sottolineato il presidente dell'Agenzia spaziale italiana - lo dobbiamo anche a chi ha lavorato nel passato e lo ha reso possibile”.

Ed ecco il logo disegnato da Valerio Papeti di Torino:

logo futura

Il generale Preziosa si è complimentato con Samantha Cristoforetti e Luca Parmitano, da lui definiti “due stelle”: “Attraverso questa ulteriore missione si prosegue nel solco di una grande tradizione e nel ricordo di Broglio, perché è 'volando' che si 'vince' il futuro”, ha aggiunto.

Il capitano Cristoforetti romperà dunque con la “tradizione” italiana ed europea che ha visto finora l'assenza della partecipazione femminile nei viaggi in orbita: 50 anni di ritardo rispetto alla cosmonauta russa Valentina Tereškova e con 30 rispetto all'americana Sally Ride, volate nello spazio rispettivamente nel 1963 e nel 1983.

Francesca Mancuso

Foto: Asi

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

LEGGI anche:

- 20 anni fa il primo italiano nello spazio

- Samantha Cristoforetti sull’ISS: dai tu il nome alla sua missione

- Samantha Cristoforetti: è la prima italiana nello spazio

Cerca