Due tazze di cioccolata al giorno mantengono giovane il cervello

cioccolata cervello

Il cioccolato fa bene alla salute del cervello. Un nuovo studio ha confermato gli effetti benefici del cacao per l'uomo. Se era già stato dimostrato che il cioccolato potrebbe essere un potenziale rimedio contro l'ipertensione, la nuova ricerca condotta presso l'Harvard Medical School ha messo in luce che esso mantiene il cervello giovane, riducendo il declino cognitivo dovuto all'età.

Nel nuovo studio, il team di Harvard ha invitato in modo casuale 60 anziani a bere due tazze di di cioccolato, una ricca e una povera di flavanoli,ogni giorno per un mese. I flavanoli sono un particolare tipo di polifenoli, antiossidanti presenti in alimenti come cacao, tè, frutti di bosco e nel vino.

Cibi ricchi di questi composti avevano già dimostrato di avere dei benefici per il cuore e la salute del cervello. Ma il problema di molti studi precedenti era il fatto di chiedere ai soggetti partecipanti di ricordate tempi e modi dell'assunzione del cioccolato e di vari alimenti nel corso degli anni. Tali dati non avevano comunque la massima affidabilità. In questo caso, invece, è stata esaminata in tempo reale la relazione tra il consumo di cacao e gli effetti immediati.

I partecipanti sono stati testati sulla memoria e sulla capacità di pensiero prima e dopo l'assunzione del cacao, ed è stato loro misurato il flusso di sangue nel cervello. Da una prima analisi è emerso che non c'erano grosse differenze tra i gruppi ad alto e basso consumo di flavanoli in termini di capacità cognitive, ma i ricercatori sono andati più a fondo e hanno così scoperto che al termine dello studio era stato registrato un miglioramento dell’8,3% del'afflusso di sangue nelle aree cerebrali che si occupano della memoria e del pensiero. Inoltre, il tempo impiegato per completare un test di memoria era sceso da 167 secondi a 116 secondi.

Stiamo imparando di più sull'afflusso di sangue al cervello e sul suo effetto sulla capacità di pensiero”, ha detto l'autore dello studio Farzaneh A. Sorond. “Visto che le diverse aree del cervello hanno bisogno di più energia per completare i loro compiti, hanno anche bisogno di maggiore afflusso di sangue. Questo rapporto può giocare un ruolo importante nelle malattie come l'Alzheimer.”

Questi risultati sono promettenti. I benefici del cacao possono derivare dalla sua capacità di migliorare il flusso di sangue al cervello, che utilizza il 20% di energia del corpo. In altre parole, il cervello è un organo molto dispendioso, energeticamente parlando. E un aiuto dolce come il cacao sarebbe sicuramente gradito.

Francesca Mancuso

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

LEGGI anche:

- Svelate la basi genetiche di fragola e cacao

- La voglia di cioccolato è voluta dal cervello

- Il cioccolato aiuta a dimagrire

Cerca