Alzheimer: scoperta la proteina da cui trae origine

alzheimer proteina

Alzheimer. Una proteina recentemente scoperta nel cervello potrebbe svolgere un ruolo chiave nel regolare la creazione di beta amiloide, il principale componente delle placche implicate nello sviluppo del morbo di Alzheimer. Ad annunciarlo sono stati i ricercatori della Temple University.

Guidati da Domenico Pratico, docente di Farmacologia e di Microbiologia, gli scienziati della Temple University School of Medicine di Philadelphia da tempo erano impegnati nelle ricerche sulle proteine presenti nel cervello e connesse all'Alzheimer.

In particolare, nel loro mirino era finita tre anni fa la 12/15-Lipoxygenase. Attraverso le ricerche effettuate dalla sua scoperta, gli esperti hanno notato che tale proteina era molto attiva nel cervello delle persone affette da Alzheimer.

Come si legge su WellMe, secondo Pratico "per ragioni che non ancora non sono chiare, in alcune persone il 12/15-Lipoxygenase inizia a lavorare troppo e proprio a causa del lavoro in eccesso, la proteina invia il messaggio sbagliato alla beta secretasi, che a sua volta inizia a produrre quantità anomale di beta amiloide".

Continua il medico: "Questo processo si traduce inizialmente in disturbi cognitivi come deficit della memoria e, successivamente, in un vero e proprio incremento delle placche di amiloide".

Grazie a quanto emerso dalla nuova ricerca, sarà più semplice contrastare la malattia: "Abbiamo ora la possibilità di studiare questa molecola e quindi di sviluppare una molecola ancora più forte per indirizzare la funzione di 12/15-Lipoxygenase nel cervello".

Ma ai laboratori del Cnr si lavora al vaccino che impedisca la formazione delle placche che provocano la malattia. In particolare, l'Istituto di genetica e biofisica (Igb-Cnr) e l'Istituto di biochimica delle proteine (Ibp-Cnr) stanno operando sulla molecola (1-11)E2, che potrebbe in un futuro non troppo lontano, renderci immuni da questa terribile patologia.

Lo studio è stato pubblicato su Annals of Neurology.

Francesca Mancuso

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico