Ominidi: i maschi erano più sedentari delle donne

maschi_stanziali

Donne in casa e uomini al lavoro. Si fa presto a considerare 'antiquata' questa triste (e speriamo ormai meno frequente) consuetudine. Ma non è affatto così. Secondo un recente studio realizzato dai ricercatori del Max Planck Institute per l'antropologia evoluzionistica a Lipsia, in collaborazione con i colleghi dell'Università del Colorado a Boulder, tra gli ominidi le cose erano differenti. Gli uomini infatti rimanevano 'a casa' e le donne si spostavano nella savana.

Analizzando alcuni denti fossili appartenenti a 19 ominidi della specie Australopithecus africanus e Paranthropus robustus ritrovati in due gruppi di caverne in Sud Africa e vissuti tra 2,7 e 1,7 milioni di anni fa, i paleontologi hanno notato un fatto molto strano, almeno per la credenza comune: oltre la metà dei denti delle femmine rinvenuti nella zona si trovavano all'esterno. Quelli degli uomini erano invece solo il 10 per cento.

In particolare, sono stati analizzati gli isotopi di stronzio presenti nei denti di 8 individui appartenenti alla specie Australopithecus africanus, per intenderci, la stessa di Lucy, e 11 individui del Paranthropus robustus. L'utilizzo degli isotopi di stronzio è legato al fatto che essi sono assorbiti durante la mineralizzazione dei denti. In questo modo, indicano almeno in linea approssimativa, i luoghi in cui gli ominidi hanno trascorso la loro vita.

Dall'analisi, è emerso che la maggioranza di individui di sesso maschile viveva in aree ricche di rocce dolomitiche, come potrebbero essere le caverne, mentre le signore passavano le loro giornate lontane dal focolare domestico, passeggiando per la savana. Si è inoltre ipotizzato che le femmine probabilmente si allontanavano dal gruppo di origine per seguire altri gruppi.

Sandi R. Copeland, tra i principali autori della ricerca, ha commentato: "Uno degli scopi del nostro studio era quello di analizzare l'uso del territorio da parte di questi primi ominidi. Qui abbiamo scoperto i primi indizi diretti degli spostamenti geografici dei primi ominidi ed essi mostrano che le donne preferivano muoversi al di fuori dell'area del loro gruppo originario".

Alla faccia del maschilismo.

Francesca Mancuso

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico