Cerchio nel ghiaccio: opera degli Ufo?

disco ghiaccio

Quasi tutti hanno sentito parlare di cerchi nel grano, ma di cerchi di ghiaccio? A quanto pare, esisterebbero anche creazioni particolari su altre superfici, come quelle ghiacciate appunto, che lasciano interdetti curiosi ed esperti.

Un ex ingegnere in pensione, proprio questa settimana, racconta di aver scoperto un enorme cerchio di ghiaccio finemente lavorato. Ci troviamo in North Dakota, precisamente in una località conosciuta come Sheyenne River. George Loegering, l'autore della scoperta, ha descritto il raro fenomeno come "una meraviglia incredibile".

Nel video, che sta letteralmente impazzando nel web, è possibile ascoltare la descrizione del cerchio di ghiaccio proprio attraverso le parole dell'ingegnere. Un disco perfettamente rotondo e, possibilmente, di derivazione aliena poiché simile a quelli che segnano i territori di alcune aree ormai famose del pianeta.

Un cerchio del diametro di circa 50 metri. Si ritiene che questo cerchio di ghiaccio, o disco di ghiaccio, possa essersi formato dall'azione congiunta delle correnti del fiume insieme a quelle che scorrono lentamente al di sotto della superficie stessa. Quella della semplice rotazione è una spiegazione scientifica della manifestazione. Proviamo, infatti, ad immaginare un grande pezzo di ghiaccio superficiale sganciarsi dalla cima di un gorgo e di avventurarsi fino alla valle.

Mentre il fenomeno è considerato raro, quello dei dischi di ghiaccio è un evento documentato più volte, soprattutto nel corso degli ultimi anni. Le aree più interessate sono quelle dell'Inghilterra, della Russia e il nord degli Stati Uniti.

Un altro episodio analogo pare si sia verificato in Svezia, a Pite River. Era il 1987 quando un disco di ghiaccio comparve con i suoi 167 metri di diametro. Il richiamo ai cerchi nel grano è scontato. Sebbene siano localizzabili nei pressi di alcuni fiumi in climi nordici, il fenomeno è in qualche modo collegato agli Ufo.