Il mistero di Charlie Chaplin: in 'The Circus' del '28 una donna parla al cellulare

ear-trumpet_604x341

Mistero nel mondo del cinema. In un film del 1928, precisamente 'Il circo' di Charlie Chaplin, pare ci sia una donna che parla al cellulare. Davvero molto strano, visto che all'epoca dei telefonini non c'era neanche l'idea.

Ma allora? Di che si tratta? Per alcuni si tratta di un cornetto acustico, ma George Clarke, noto regista irlandese, protagonista della singolare scoperta, non sembra condividere questa opinione.

Per il regista, che stava lavorando alla pellicola, si tratta di un telefonino. Curiosità e voci non sono di certo mancate.

Secondo Philip Skroska, archivista presso la Becker Bernard Medical Library di Washington, sostiene che a quei tempi "cornetti acustici dalle forme compatte e rettangolari non erano insoliti".

Ma se la donna era sorda, perché non parlava a voce alta? Skroska spiega: "Io non posso davvero spiegare perché la donna sembra parlare e non urlare contro l'uomo, ma penso anche che sia giusto dire che sarebbe un giudizio affrettato quello di respingere la possibilità che si trattasse di un apparecchio acustico".

Che si tratti di viaggi nel tempo? Improbabile o comunque non verificabile con semplicità. Forse bisognerebbe considerare l'ipotesi che Chaplin sia stato un genio visionario, e che abbia ipotizzato con decine di anni di anticipo l'utilizzo dei cellulari.

Francesca Mancuso

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico