Depressione post-parto: colpiti anche i papà

depressione_pap

La depressione post-partum colpisce anche i papà. quanto emerge da una ricerca condotta da Shreya Davè del Medical research council di Londra, pubblicata sulla rivista Archives of Pediatrics & Adolescent Medicine.

Secondo lo studio inglese, durante i 12 anni di vita del bambino un padre su cinque (e una madre su tre) prima o poi cade nella sindrome depressiva dopo-parto.

Il team di ricerca ha sviluppato i test anallizzando la salute mentale di 86.957 persone (madri, padri e figli) che avevano avuto accesso alle cure tra 1993 e 2007. Così, è riuscito a provare che 19.286 madri avevano sofferto di depressione nel periodo che va dalla nascita di un figlio fino ai suoi 12 anni,

La sopresa degli esperti, tuttavia, risiede nel dato relativo ai padri: 8.012 casi con 9.683 episodi di malattia. E verificando che il tasso di depressione risultava maggiore nel primo anno e in declino nel secondo, gli esperti hanno precisato che "proprio perché il periodo più a rischio coincide con il primo anno di vita del bimbo, si può parlare di una concreta depressione post-parto anche per i papà".

Secondo i riceratori, inoltre, le cause che colpirebbero i papà sarebbero le stesse delle mamme. "Il disturbo può essere originato da fattori biologici - spiegano - ma anche psicologici e di coppia. Come sonno arretrato, maggiori responsabilità, modifica delle relazioni col partner, eventi che influiscono sull'umore del padre fino a sfociare nella patologia".

Augusto Rubei

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico