Una donna vive in auto a causa di una malattia rara

Ester

Si chiama Ester ma è giò diventata tristemente famosa come la donna che vive in auto. Il suo non è esibizionismo né una scelta di vita, ma una costrizione legata alla rara malattia che a circa 30 anni l'ha colpita: la Sensibilità Chimica Multipla. Ester non può entrare a contatto con odori e sostanze chimiche. L'unico posto in cui riesce a sopravvivere è la sua auto, dentro la quale si svolge la sua vita.

La sua tragedia è iniziata circa 10 anni fa, quando dopo essersi lavata i capelli Ester è colpita da una crisi respiratoria. Inizialmente le viene diagnosticata una banale allergia, ma la situazione è ben più grave. È la stessa donna a rendersene conto.

Da lì inizia la sua lunga saga, fatta di incomprensione e indifferenza. Rimane parcheggiata per due anni nei pressi dell'Ospedale S. Giovanni di Roma. Contro di lei vengono elevati 4000 euro di multe per divieto di sosta. Fino a quando non le viene fornito un certificato di sanità mentale.

Spiega Ester: "Alcuni vigili non si rendevano conto della mia condizione e agivano per dovere, altri semplicemente mi scambiavano per matta". Ester ottiene anche un attestato che le consente di entrare al pronto soccorso direttamente in codice rosso senza passare dall’accettazione. L'odore dei detergenti per pavimenti potrebbe essere pericolossimo per lei.

Racconta la donna al Corriere della Sera: "Ascoltando gli altri malati ho capito che quello che feriva di più era l’indifferenza che ci circondava. Anche se so che è impossibile vorrei tornare a vivere una vita utile, magari lavorare. Spero che le istituzioni ci aiutino a sentirci ancora parte di questa società".

Francesca Mancuso

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico