Luca Parmitano: oggi per la prima volta a bordo della Soyuz

Karen Fyodor and Luca

Il countdown della Nasa dice che mancano 11 giorni, 10 ore e una manciata di minuti alla partenza di Luca Parmitano, Fyodor Yurchikhin e Karen Nyberg per lo spazio. A bordo della Soyuz TMA-09M, il 28 maggio prossimo i tre astronauti voleranno fino a raggiungere la Stazione Spaziale.

Lo scorso 10 maggio i tre astronauti hanno ricevuto l'investitura ufficiale, il "ready to launch", dopo aver superato a pieni voti le prove effettuate nel corso degli ultimi mesi in Russia, a Star City. Pronti per il lancio, e per "Volare". Parmitano, Yurchikhin e Nyberg partiranno dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan, il 28 maggio alle 21 ora italiana. Sul sito dell'Asi sarà possibile seguire il lancio in streaming.

I cosmonauti Pavel Vinogradov e Alexander Misurkin e l'astronauta della Nasa Chris Cassidy sono già sulla Stazione e accoglieranno i membri della nuova spedizione, la Expedition 36, quando atterreranno sulla ISS, il 29 maggio. Il nuovo equipaggio dovrebbe arrivare sulla Stazione 7 ore dopo il lancio, quindi attorno alle 5 del mattino del 29.

Ieri Parmitano, Yurchikhin e Nyberg hanno partecipato alle cerimonie tradizionali presso il centro di addestramento cosmonauti Gagarin di Star City, in Russia. Subito dopo hanno lasciato Mosca, dove hanno trascorso le ultime settimane, e si sono diretti verso il cosmodromo di Baikonur in Kazakistan per completare la formazione prima del lancio. Dopo l'arrivo a Baikonur, essi dovranno condurre una serie di attività pre-lancio e nel frattempo si prepareranno per la partenza per l'avamposto orbitale.

Come annunciato da Parmitano su Twitter, oggi per la prima volta si salirà a bordo della navicella Soyuz che porterà l'equipaggio in orbita.

Curiosità. Il viaggio da Mosca a Baikonur è lungo più di 2000 km, circa cinque volte la distanza dalla loro prossima casa nello spazio. L'equipaggio rimarrà al tradizionale Cosmonaut Hotel per gli ultimi giorni prima del lancio. Spiega l'Esa che i tre astronauti verranno messi in quarantena per assicurarsi che non vengano attaccati da batteri o virus indesiderati. Da ora in poi, i familiari e il personale di supporto saranno le uniche persone autorizzate a stare con loro.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

- Luca Parmitano: intervista all'astronauta italiano che a maggio partirà per lo spazio

- Luca Parmitano: il primo astronauta italiano che andrà a passeggio nello spazio

- Luca Parmitano: tra due settimane si vola nello spazio

- Parmitano come Hadfield: ecco le canzoni il nostro astronauta portera' in orbita

Credits Image: Esa

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico