Controllare sempre la posta elettronica è indice di stress

immagine

Controllare continuamente la posta elettronica è indice di stress. quanto sostiene una ricerca condotta da diversi psicologi sociali, tra i quali Christina Malasch della University of California di Berkley.

Come inoltre rivelato da John Freeman, nel saggio "La tirannia dell'e-mail", l'immaterialità delle e-mail e il fatto che la stessa sia usata più come sostituto della comunicazione orale che della cartacea, favoriscono quello che lo psicologo Albert Bandure definì "disimpegno morale".

In altre parole, l'innalzamento di barriere psicologiche contro il senso di colpa per le azioni riprovevoli.

Uno studio pubblicato sul Journal of Applied Psychology da Terry Kurtzberg, Charles Naquin e Liuba Belekin, indica che via e-mail mentiamo il 50% in più di quanto facciamo scrivendo su carta, e che nel farlo ci sentiamo più giustificati.

Considerazioni che, a questo punto, inducono necessariamente a riflettere sull'effettivo peso da attribuire a tutte le e-mail quotidianamente ricevute.

Alberto Marangio

Cerca