Nel Regno Unito i bus elettrici che si prenotano con lo smartphone

L’amministrazione di Milton Keynes, una piccola città a nord di Londra, lo aveva annunciato tempo fa. La progettazione di un sistema di trasporto pubblico locale alimentato da energia elettrica, pulita e sostenibile.

Si chiama ULTra sustainable personal transit, già adottato in diversi distretti britannici, come l'aeroporto di Heathrow.

In sostanza si tratta di mezzi telegestiti e guidati da remoto da stazione operativa centralizzata e rete internet.Un piano avveniristico, sviluppato nel quadro di un comune servizio TPL nato da un'applicazione emobility di ULTra PRT, in joint venture con DAA, che prevede l'uso pubblico di una 'pod car' in grado di trasportare un gruppo di 4-6 persone e i loro bagagli.

Il progetto, dal valore di 104 milioni dollari, è parte di un pacchetto più ampio di riforme nel settore del trasporto pubblico locale che dovrebbe essere completato entro il 2017.

Le vetture riprendono un tipico design futuristico: presentano delle cabine ovali senza conducente e vetrate lunghissime.

Il “bus automatico”, il cui biglietto si aggira intorno ai 3,20 dollari, è in grado di raggiungere la velocità di 40 chilometri orari. Oggi, nel complesso, vengono trasportati circa 800 passeggeri al giorno tramite 22 mezzi in funzione.

E a ogni cittadino basterà un'applicazione sul suo smartphone o tablet per prenotare il mezzo. Un programma ambizioso, che il governo britannico guidato da David Cameron sembra abbia intenzione di allargare su scala nazionale.

Magari costruendo apposite corsie preferenziali, per un Regno Unito senza traffico, più pulito e più sostenibile.

Capablanca

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

Leggi anche:

- Viabilità, da Pechino l'autobus del futuro: è come una galleria mobile

Pin It

Cerca