Nissan: entro il 2020 l'auto che si guida da sola

Sette anni, e per le strade cominceremo ad incrociare auto che si guidano da sole. In occasione del suo ottantesimo anniversario, Nissan ha annunciato che entro il 2020 sarà pronta a lanciare sul mercato un'intera gamma di vetture dotate di sistemi per l'autonomous driving.

Nessun prodotto fantascientifico, perché la guida automatica - scrive la stessa casa nipponica in una nota - sarà accessibile anche in termini di prezzi, con l'obiettivo di renderla disponibile entro due generazioni di modelli.

"Nissan Motor Company vuole mettere in discussione le convenzioni e guidare il progresso, un approccio che ci caratterizza e distingue”, ha affermato il Ceo Carlos Ghosn. "Nel 2007 annunciai che entro il 2010 Nissan avrebbe venduto sul mercato mondiale un veicolo a zero emissioni. Oggi, Nissan LEAF è il veicolo elettrico più venduto della storia. Ora sono qui a impegnarmi a introdurre una nuova e rivoluzionaria tecnologia entro il 2020, la guida automatica (Autonomous Drive). E siamo già sulla buona strada per centrare questo obiettivo".

La nuova guida automatica di Nissan è un’estensione della tecnologia del Safety Shield, capace di monitorare a 360° lo spazio circostante il veicolo per prevenire pericoli, avvisare il conducente, intervenire anche attivamente se necessario.

L’approccio si basa sull’idea che sia preferibile avere a bordo tutti gli strumenti, piuttosto che basarsi su informazioni provenienti dall’esterno. La tecnologia esibita permetterà di viaggiare in automatico in autostrada, rimanendo in carreggiata o cambiando corsia evitando collisioni.

Il sistema, realizzato con la collaborazione delle migliori università del mondo, che includono MIT, Stanford, Oxford, Carnegie Mellon e l'Università di Tokyo, sarà integrato anche con il navigatore, in modo che l’auto sia istruita per condurre alla destinazione impostata.

Una prima dimostrazione sarà offerta all'evento "Nissan 360", con cui l'azienda sta celebrando il proprio 80° anniversario nel Sud della California. Laser scanner, sistema di telecamere Around View Monitor, sensori e intelligenza artificiale sono stati installati su alcune Nissan LEAF per consentire ai veicoli di affrontare le situazioni di guida reali.

Una tecnologia rivoluzionaria, dunque, che avrà un impatto anche sul design e sull’intero processo di costruzione dei veicoli. Ad esempio, il fatto che le auto sapranno affrontare le collisioni grazie ad una maggiore velocità di reazione e attuando movimenti complessi rispetto alle capacità del pilota umano, determineranno nuove necessità per il telaio e per il controllo di trazione.

Oggi negli Stati Uniti ogni anno si verificano sei milioni di incidenti stradali, per uin costo di 160 miliardi di dollari. Di questi, il 93% è dovuto a errore umano, generalmente distrazione. Un dato che l'autonomous driving di Nissan potrebbe finalmente ridimensionare, grazie, semplicemente, all'ausilio dell'hi-tech.

Augusto Rubei

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

Leggi anche:

- I veicoli che guideremo nel 2030

- Veicoli: l'auto del futuro si guida col pensiero

Pin It

Cerca