Auto del futuro: sempre connessa

mercedes

Essere connessi, anche in auto. Al Ces c'era anche questo. Un matrimonio inedito quello tra l'auto e internet. Al Salone delle tecnologie, si è aperta una finestra sul futuro, che ha mostrato quali innovazioni vedremo sulle nostre auto, nel giro di qualche anno.

Numerose sono state le proposte presentate, tutte da far girare la testa. A partire da Mercedes-Benz che a Las Vegas ha rivelato il nuovo sistema telematico, Mbrace2, basato su un nuovo modulo hardware che include una connessione dati 3G eche offre agli automobilisti la possibilità di accedere ad una serie di applicazioni utili e molto popolari, Facebook incluso, insieme a un lettore di news, alla ricerca di Google, a Google Street View e Panoramio.

Attraverso il partner di Hughes Telematics, Mercedes-Benz renderà possibile l'aggiornamento delle applicazioni per l'auto automaticamente, senza la necessità di recarsi da un rivenditore. E tutto a partire dal 2013.

Spazio anche al Quad Core sulla nuova Audi A3, che presto sarà dotata di un sistema d’intrattenimento basato sulla piattaforma NVIDIA Tegra 3, anche se nella prima fase verranno utilizzati i processori Dual Core a 1,2 GHz che nel 2013 lasceranno il posto ai più potenti Quad Core da 1,4 Ghz. Innovativo anche l'Audi Connect, con sistema di navigazione 3D integrato alle immagini di Google Earth.

Dispositivi sempre più simili a smartphone e tablet per auto interconnesse. Il display di Audi, solo per fare un esemepio, sarà da 7 pollici e retroilluminato a Led, proprio come avviene nei tablet.

E le auto del futuro, in quel di Las Vegas, hanno già fatto capolino con nuovi servizi tra cui Toyota Entune, Bmw/Mini Connect, Audi Connect, Hyundai BlueLink e Ford's Sync AppLink system.

Quest'ultima in particolare è una versione aggiornata dell'app per iPhone che offre agli automobilisti il controllo vocale quando un dispositivo Apple è collegato all'auto. Così come era già possibile con l'applicazione originale, gli utenti saranno in grado di salvare le mete preferite con tanto di indicazioni stradali e informazioni sul traffico e su eventuali incidenti, utilizzando il loro account di servizi cloud. E tutto grazie ai comandi vocali, senza armeggiare col touchscreen dello smartphone.

Ciliegina sulla torta, quella di Lamborghini, che al Ces ha mostrato il video di un modello dotato di tablet Android installato nella plancia.

E questo è solo l'inizio.

Francesca Mancuso

Pin It

Cerca