La bici del futuro è Made in Colombia

bici_futuro

È elettrica ed è stata pensata dal progettista colombiano Camilo Parra Palacio proprio per il traffico della città, essendo piccola e compatta: si chiama L3 la bicicletta ad un solo posto del futuro. Ha l’aspetto di un triciclo ed è in grado di compiere fino a 12 miglia (circa 18 Km) con una batteria della durata di 7 ore, ricaricabile in 4.

Il veicolo ha un motore con 1000 W di potenza e sei batterie alla tensione di 12 V in grado di sprigionare 20 ampere di corrente elettrica in un ora di funzionamento. Queste caratteristiche consentono all’apparecchio di raggiungere una velocità massima di 50 Km/h, il classico limite di velocità per i veicoli nei centri urbani.

È stato previsto tutto anche in un così minimo spazio: cinture di sicurezza, sedile regolabile, acceleratore di velocità, volante, e persino una spia che indica il livello della batteria. A guardarlo in effetti sembra fatto apposta per i turisti: piccolo, completamente elettrico, quindi a zero emissioni di gas, e regolato per una bassa velocità, tipica delle gite di piacere, nelle quali si fugge l’alta velocità per poter meglio ammirare, senza fretta, le bellezze artistiche o naturali di un posto nuovo.

Ma è anche vero che il traffico cittadino, anche volendo, spesso non permette di raggiungere velocità sostenute, spesso ben lontane dal limite di 50 Km/h, quindi un mezzo di trasporto fatto così, che unisce il rispetto per l’ambiente della bicicletta alla comodità di un mezzo a motore, potrebbe rappresentare veramente il sistema del futuro, nell’ottica di un mondo che deve necessariamente andare verso uno sviluppo sostenibile.

Roberta De Carolis

Pin It

Cerca