Giappone: l'auto del futuro si accende grazie ai laser

Auto_a_laser

Tutto quello che ruota intorno ad un’automobile oggi deve essere concepito più snello e più ecologico, quindi era solo questione di tempo prima che le candele ottenessero una seconda possibilità. Nonostante sembrino una componente essenziale per l'accensione, un gruppo di ricercatori giapponesi ritengono che i loro laser possano svolgere un lavoro migliore. "Se si vuole risparmiare benzina, ridurre le emissioni di CO2 ed avere più potenza, si dovrebbe richiedere una nuova accensione", ha affermato Takunori Taira, professore associato di ricerca presso l'Istituto Laser for Molecular Science ad Okazaki (Giappone) il cui team ha sviluppato il nuovo sistema. Ogni laser composito è costituito da polveri di ceramica riscaldate fino a diventare trasparente, e poi integrate con ioni metallici. Segmenti separati del materiale sono legati insieme per fare un laser lungo quasi mezzo pollice.

Alcuni impulsi veloci forniscono abbastanza energia ottica concentrata per far sì che uno dei piccoli laser inneschi una miscela aria-carburante. A differenza delle candele, i laser non hanno elettrodi che si consumano col tempo, e ciò li rende ideali per l'utilizzo su veicoli ecologici. Taira ha detto che il laser funziona anche più velocemente di una candela, e ciò dovrebbe migliorare il risparmio di carburante. “Gli altri laser a grandi impulsi di megawatt esistenti sono complicati, instabili, inefficienti e costosi”, ha detto Taira. E, fino a poco tempo fa, i laser ad impulsi erano troppo grandi per essere impiegati nei motori delle automobili.

Il nuovo sistema laser a ceramica che il team di Taira ha creato può essere inserito sulla testa del cilindro di un motore. Fino a questo studio, non è stato possibile produrre il tipo di energia necessaria per l'accensione laser in un corpo così compatto. Diversi anni fa, un gruppo della società di tecnologia automobilistica giapponese Denso Corporation ha visitato il suo laboratorio per discutere dell’uso del suo laser per l'accensione. Questa collaborazione ha spianato la strada per lo sviluppo del nuovo laser. Taira ha aggiunto che questi laser con microchip in ceramica sono adatti per una produzione di massa, che quindi abbasserà il prezzo.

Un portavoce della Denso Corporation ha dichiarato di non poter ancora fornire dettagli sui prezzi al dettaglio dei sistemi laser o sulle ripercussioni sul risparmio di carburante, perché ci si trova ancora nella fase di ricerca e sviluppo. Il team di Taira sta lavorando su un laser a tre fasci che spera sarà ancora più veloce rispetto a quello attuale. Essi presenteranno la loro ricerca laser la prossima settimana alla Conferenza su Laser ed Ottiche Elettroniche di Baltimora.

Greg Quarles è un fisico, oltre che presidente e COO della B.E. Meyers and Company, un’azienda che producedispositivi opto-elettronici - tra cui laser allo stato solido - e si è specializzato in materiali e dispositivi laser.

Questa tecnologia potrebbe rivoluzionare i maggiori risparmi nei motori a combustione, producendo un’accensione del carburante più pulita ed efficiente”, ha detto Quarles sul sistema laser giapponese. I principali vantaggi che egli vede sono maggior rendimento, durata e, potenzialmente, riduzione dei costi di riparazione, se il laser potrà aiutare i motori a durare più a lungo. In termini di potenziale di produzione di massa, questo sistema laser è più complesso delle attuali tecnologie di spinterometri. Il rendimento alla scadenza di questa tecnologia sul piano di produzione è il più grande svantaggio, ma è anche vero che potrà essere facilmente superato.

Antonino Neri

Pin It

Cerca