Ecco 'Transformer': la prima auto volante

auto_volante

Mantelli per l'invisibilità, armi laser e traduttori universali. Una cosa manca però nell'immaginario popolare del futuro: la macchina volante.

Lo ha detto anche l'attore americano Lewis Black, secondo cui "questo nuovo millennio fa schifo! È esattamente lo stesso del vecchio millennio! Sapete perché? Non ci sono auto che volano!"

Ma niente paura. Ci ha pensato la Darpa, che già nel mese di aprile ha aperto l'invito a presentare nuove proposte su un veicolo con determinate caratteristiche: la capacità di trasportare da uno a quattro passeggeri, la solidità sufficiente per andare fuori strada, e - cosa più intrigante – la capacità di alzarsi in volo con decollo e atterraggio verticale (VTOL). Ed entro il 2015 il veicolo dovrà già essere pronto.

Denominato 'Transformer', il programma ha cercato di realizzare una nuova forma di trasporto 'terra indipendente', soprattutto per agevolare la vita dei soldati, che in tal modo potrebbero aggirare ostacoli fisici, ma anche per aiutarli ad evitare imboscate.

Dopo i primi mesi di silenzio, ecco le prime proposte arrivate alla Darpa: si tratta di rotori di elicottero pieghevoli, insieme ad enormi ventole canalizzate e ali ripiegabili.

Un'altra proposta viene da Lockheed Martin, che ha realizzato il concept di un ventilatore capace di fornire sollevamento e di spinta all'auto. Poco dopo, il produttore di motori jet Pratt & Whitney Rocketdyne ha ricevuto 1 milione di dollari per sviluppare un motore leggero diesel per alimentare il veicolo. Grazie agli incentivi e alla voglia di raggiungere un nuovo traguardo, sembra che l'auto volante sia finalmente pronta a decollare.

Un solo quesito rimane insoluto. Come sarà il traffico del futuro?

Francesca Mancuso

Pin It

Cerca