Dal Giappone le auto che si trasformano in camper

concept_car_10toyota_exe

Volete conoscere le concept cars giapponesi più originali di sempre? Alcune di queste vetture, chiaramente mai realizzate, sono state però fonte di ispirazione per altre auto che hanno invece visto la strada, come l'IMAS Honda (che sembra molto simile alle prime-00s Insight) e la Nissan 270x.

Ed eccone alcune. Partiamo dalla Toyota EX-III (foto in alto), che risale al lontanto 1969, nonostante le sue forme la ringiovaniscano di almeno 20 anni. Cosa vi ricorda? Forse i vari registi di Batman si saranno ispirati ad essa per la Batmobile?

honda_fujaSegue poi la Honda Fuya-Jo (foto a sinistra), un roadster a due porte che si trasforma in un camper. Simile per forma ad un grosso aspirapolvere, l'auto è forse un po' troppo ingombrante, ma compatta. Una smart in formato gigante.

rv2Vi è infine la Toyota RV-2 (foto a destra), la cui idea risale al 1972. Tale vettura fornirebbe la soluzione ad un problema che nessuno aveva mai davvero risolto: trasformare l'auto in camper, mantenendo però, a differenza dell Fuya-Jo, le forme dell'auto sportiva.

L'RV-2, presentata al Tokyo Motor Show del 1972, era evidentemente un tentativo di sfruttare la popolarità dei camper, ma senza ricorrere ad un camper vero e proprio. Così si pensò di far aprire a conchiglia la metà posteriore dei pannelli laterali, formando una sorta di tenda da campeggio. Peccato non vederle sulle strade.

Francesca Mancuso

Pin It

Cerca