Salone di Parigi 2010, Mini VS Smart: ecco lo scooter che si guida con l'iPhone

269933_4395_big_sideview_skyline_final1

Al Salone di Parigi 2010 è boom di novità, anzi, di scooter. Dall'escooter a trazione elettrica della Smart a quello firmato Mini, che propone oggi un altro due ruote a propulsione completamente elettrica. Entrambi, inoltre, usano l'iPhone come quadro strumenti, navigatore satellitare, chiave d'accensione e ovviamente anche come auricolare, via Bluetooth.

Riguardo il veicolo della Mercedes si osservano gli stessi pilastri tecnici della smart fortwo: dimensioni compatte, agilità e zero emissioni. L'escooter "punta ad affermarsi anche presso il pubblico dei giovanissimi non ancora in possesso della patente di guida", si legge in un comunicato Smart. Bianco e verde il colore, il telaio ospita anche vani portaoggetti, come per i caschi.

Tuttavia, il nuovo gioiello della casa tedesca, a causa del "propulsore elettrico che sviluppa una potenza di 5,44 cavalli (4 kW)", raggiunge una "velocità massima di 45 km/h". E con una batteria di 80 Ah è possibile raggiungere un'autonomia di 100 chilometri. L'escooter può perfino ricaricarsi tramite una presa domestica, dalle tre alle cinque ore di tempo.

Il progetto di Mini, MINI E Scooter E Concept, presenta invece un design analogo, specialmente nei colori, alla linea con le auto del marchio. Il metodo di ricarica è molto simile a quello Smart: il motore è all'interno della ruota posteriore e prende l'energia da batterie agli ioni di litio.

Augusto Rubei

Pin It

Cerca