Buongiorno Philae! #philaewakesup

risveglioPhilae

Philae è di nuovo attivo. Il piccolo lander, il veicolo sbarcato insieme a Rosetta sulla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko si è svegliato dal letargo in cui era caduto a novembre, pochi giorni dopo l'atterraggio della sonda europea.

Philae ha smesso di trasmettere informazioni dalla cometa, passando in modalità stand-by, in modo da conservare l'energia residua. Il lander è entrato in ibernazione alle 01:36 della notte tra il 14 e il 15 novembre, riuscendo comunque a spedire a Rosetta, in volo attorno alla cometa, tutti i dati raccolti.

Philae si era staccato dalla sonda dopo un viaggio lungo 10 anni, ma è stato in grado di ricaricare le batterie grazie alla luce del sole. Era ancora incerta la possibilità di riattivare il lander, che prima dello stand-by era comunque riuscito a perforare un'area, facendo un foro di circa 20 centimetri di profondità nella superficie della cometa 67P Churyumov-Gerasimenko.

philaerisveglio

Ma ora ce l'ha fatta. Con un tweet, lo scorso 14 giugno, ha comunicato di essere ancora vivo e vegeto:

A confermare il risveglio di Philae, dopo sette mesi di sonno profondo, è stata anche l'Agenzia spaziale europea. I segnali sono stati ricevuti dall'European Space Operations Centre di Darmstadt, in Germania alle 22:28 del 13 giugno. Più di 300 pacchetti di dati sono stati analizzati dai team del Centro di controllo del Centro Aerospaziale Tedesco (DLR).

“Philae sta facendo molto bene: Ha una temperatura di funzionamento di -35 e ha a disposizione 24 Watt”, spiega il Project Manager di Philae, Stephan Ulamec. “Il lander è pronto per le operazioni.”

Per 85 secondi Philae ha parlato con il suo team a terra, tramite Rosetta, nel primo contatto da quando è in modalità di sospensione.

Ora gli scienziati sono in attesa del prossimo contatto. Ci sono ancora più di 8000 pacchetti di dati nella memoria di massa di Philae che forniranno agli scienziati le informazioni per capire cos'era accaduto al lander sulla cometa 67P / Churyumov-Gerasimenko.

Al primo tweet, sono seguiti molti altri messaggi, a dimostrazione del fatto che Philae è pronto per nuove avventure.

Francesca Mancuso

Foto: ESA

LEGGI anche:

Rosetta e Philae: un selfie con la cometa

Lander Philae: entrato in modalita' stand-by

Sonda Rosetta: lo storico atterraggio sulla superficie di una cometa

Pin It

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico