Solar Impulse: l'aereo ad energia solare atterra a Rabat

solar impulse

È svizzero il primo velivolo sperimentale atterrato a Rabat. Solar Impulse porta così a termine il primo volo intercontinentale di un apparecchio alimentato unicamente da energia solare.

L'aereo, pilotato dallo stesso cofondatore del progetto, Bertrand Piccard, è giunto alle 23.30 (ora locale), nell'aeroporto della capitale marocchina di Rabat Salé. L'accoglienza, di tutto rispetto, gli è stata riservata dai responsabili dell'agenzia marocchina per l'energia solare. Dopo una sosta di cinque giorni in Marocco, il velivolo partirà alla volta di Ouarzazate, dove il re Mohammed VI inaugurerà il più grande impianto fotovoltaico del mondo.

In totale, il volo è durato 19 ore e 8 minuti ed ha percorso gli 830 chilometri che separano Madrid, da dove è partito alle 5.22 di martedì mattina. Dopo il debutto, Solar Impulse intraprenderà un lungo viaggio che lo porterà a compiere il giro del mondo nel 2013. L'aereo, come prima tappa, volerà dapprima in direzione di Siviglia, per poi attraversare lo stretto di Gibilterra ad un'altezza di circa 8'500 metri.

Sul sito svizzero di Swisscom, dedicato alle imprese di Solar Impulse, è possibile seguire tappa dopo tappa il viaggio del velivolo ad energia solare e leggerne le imprese anche attraverso le parole del diretto interessato, ossia il pilota. Inoltre, accompagnano il volo, le meravigliose immagini catturate dall'alto dallo stesso Piccard.

Un viaggio silenzioso. E, forse, un nuovo traguardo per i viaggi a lunga percorrenza.

Federica Vitale

Pin It

Cerca