Buon compleanno Amerigo Vespucci

am_vespucci

Ha compiuto 80 anni la signora del mare, ma non li dimostra. Soprattutto se si considerano le sofisticate tecnologie di bordo che si contendono la scena con quelle di altri tempi. L’Amerigo Vespucci ha compiuto il suo ottantesimo compleanno lo scorso 22 febbraio, nel porto di La Spezia dove, per qualche giorno, sarà ormeggiata per effettuare dei controlli e dei ritocchi prima di ripartire per la 77esima campagna addestrativa.

La nave scuola Vespucci fu varata nel 1931, quel 22 febbraio che ricorda la scomparsa del navigatore da cui prese poi il nome. Da allora, la si è vista affascinare i mari di tutto il mondo ed ammaliare con la sua eleganza persino gli altri transatlantici che, in barba alle leggi del mare, le cedono la precedenza.

Considerata uno dei simboli del tricolore, la nave ospita 278 membri, di cui 16 ufficiali (anche due donne tra loro), 72 sottoufficiali e 190 sottocapi. Durante la campagna addestrativa, l’equipaggio viene integrato dagli Allievi Ufficiali, raggiungendo così i 480 membri. L’addestramento viene svolto solitamente in estate e ricopre il periodo medio di tre mesi. Questo perché, nonostante le tecnologie di cui oggi si dispone, si ritiene che solo andando per mare si ha l’opportunità di comprenderne le leggi.

Il veliero è conforme alla tradizione. Mogano, frassino e legno santo sono i materiali predominanti. Le vele sono in tela olona e le cime in fibra vegetale. Il fischietto del nostromo impartisce gli ordini del comandante durante le fasi di manovra che, tra l’altro, sono eseguite a mano. Ma la tecnologia si fonde con il passato. L’Amerigo Vespucci dispone infatti di Gps e radar di ultima generazione. Tutto rigorosamente camuffato dalla consapevolezza che il mare vada vissuto.

Qualche numero. Si calcola che la Vespucci abbia percorso un milione di miglia, con 24 vele la cui estensione totale ricopre i 2 mila e 600 metri quadrati. “Non chi comincia ma quel che persevera” è il motto che il veliero segue ormai da anni. E noi, con un certo orgoglio, non possiamo che augurarle buon compleanno.

Federica Vitale

Pin It

Cerca