NextMe

Windows 8? Può attendere

Piu' informazioni su: windows 8 microsoft 2012

Windows-8-rinvio

Era ormai certo: il 2012 sarebbe stato l’anno di Windows 8, il nuovo sistema operativo di Microsoft che avrebbe dovuto mandare direttamente in pensione i suoi storici predecessori, Windows XP, Windows Vista e Windows 7.

Ma la strategia del colosso informatico sembra essere cambiata, stando a quanto trapela dal sito giapponese della compagnia, che rivela date sensibilmente posticipate per la fine del supporto per i 3 Windows precedenti, in particolare:

Windows XP: 8 Aprile 2014

Windows Vista: 11 Aprile 2017

Windows 7: 14 Gennaio 2020

Altro che pensione nel 2012 dunque, che soprattutto per Windows 7 sembra molto lontana. Queste date infatti implicano anche il temine degli aggiornamenti disponibili e quindi sostanzialmente la possibilità per gli utenti di avere un sistema operativo al passo con i tempi informatici.

In effetti Windows 8 (il cui nome ufficiale pare sarà Windows Next) è un sistema operativo nato per cambiare le nostre abitudini al pc, in quanto sembra voler diventare una sorta di Internet portatile con grafica ad alte prestazioni. Introdurrà inoltre il riconoscimento facciale. Un sistema operativo molto innovativo dunque, con modifiche decisamente più sensibili di quelle normalmente apportate da Microsoft sui suoi nuovi gioielli.

Sembra però che la società voglia abituare gli utenti gradualmente, permettendogli di avere anche i predecessori disponibili, con una discreta sovrapposizione temporale (o forse per mostrar loro in modo diretto la rivoluzione?). La strategia di mercato sotto tutto questo non è nota, e d’altronde un annuncio ufficiale ancora non è stato dato. Ma il 2012 è arrivato e quindi le certezze non ma si faranno attendere ancora per molto.

Roberta De Carolis

NextMe.it è un supplemento di greenMe.it Testata Giornalistica reg. Trib. Roma, n° 77/2009 del 26/02/2009 - p.iva 09152791001 - © Copyright 2009-2012

Top Desktop version