mente_artificiale

Lo scienziato americano Ray Kurzweil, del Singularity Institute di San Francisco, ha annunciato di aver sfruttato i lavori del ‘Singularity Summit’ di San Francisco dello scorso agosto per accelerare gli studi sul funzionamento del cervello umano per cercare di replicarlo. Ciò rappresenta un sostanziale accorciamento di tempi rispetto al 2045, prevista dallo stesso Zurzweil nel suo libro ‘The Singularity is Near’ (2005).

pelle_artificiale

È la prima pelle artificiale, costruita in laboratorio e mille volte più sensibile rispetto alla pelle umana, che un domani potrà essere applicata i robot. Si chiama 'e-skin', ed è stata ottenuta grazie alle nanotecnologie elaborate da due gruppi californiani di ricerca che hanno utilizzato materiali di tipo diverso: il primo fa capo all'Università di Stanford ed è stato coordinato da Zhenan Bao, mentre il secondo appartiene all'Università di Berkeley guidato da Ali Javey.

robot-ufficio

Un robot 'telelavoratore', in grado di sostituire l'uomo in attività complesse e rischiose, o semplicemente quando un lavoratore si trova in un altro posto. Il nuovo modello si chiama QB Anybots.

immagine

Chi ha detto che i robot non sono in grado di interagire emozionalmente con gli esseri umani? Si tratta di un mito da sfatare. Ed è esattamente ciò che sta accadendo. La Dott.ssa Lola Cana, dell’Università di Hertfordshire, in collaborazione con un intero consorzio di università europee e aziende operanti nel settore della robotica, ha creato di recente il primo prototipo di robot capace di sviluppare e manifestare emozioni attraverso il linguaggio del corpo.

Pagina 36 di 40

Cerca