Nextme

Il braccio robotico si comanda col pensiero

 braccio-robotico

BrainGate è la porta che il cervello dei soggetti affetti da paralisi userà per consentire loro di compiere azioni autonomamente, usando solo il pensiero. Grazie a questa piccola ma sofisticata apparecchiatura, realizzata da un gruppo di ricerca della Brown University (Rhode Island, Usa), Caty e Bob, una donna e un uomo paralizzati, sono stati in grado di effettuare autonomamente alcuni movimenti, semplici, ma prima impossibili.

Ultima modifica: Venerdì, 18 Maggio 2012 09:53

Visite: 3797

E' HyQ il primo cane robot italiano

hyq

Testato con successo il cane robot dell'Istituto Italiano di Tecnologia di Genova. Si chiama HyQ (Hydraulic Quadruped) e fa già molte cose, emulando il collega in peli e ossa. Corre, salta, si regge sulle zampe posteriori ed è anche in grado di superare gli ostacoli. È ancora fisicamente senza testa, ma i ricercatori stanno pensando anche a quella.

Ultima modifica: Mercoledì, 16 Maggio 2012 20:00

Visite: 2588

Robot: in futuro saranno biodegradabili

 Robot Biodegradabile

Secondo i risultati di una recente ricerca condotta da Rossiter e Leropoulos, entrambi appartenenti alla British University, sarebbe possibile costruire un robot biodegradabile, ovvero in grado di decomporsi naturalmente una volta terminato il proprio periodo di esercizio. Tale risultato può essere ottenuto intervenendo sulla scelta dei materiali utilizzati per costruire il robot e in particolare sostituendo plastica e metallo con materiali biodegradabili: risulta però necessario rivedere il processo costruttivo, mettendo a punto nuove tecniche per mantenere lo stesso livello di efficienza del robot.

Ultima modifica: Martedì, 09 Aprile 2013 11:46

Visite: 1793

Cervello e neuroni: spiati da un robot del MIT

robot cervello

Arriva dal MIT un nuovo metodo in grado di ottenere l'accesso ai meccanismi interni dei neuroni nel cervello. Insieme ai colleghi del Georgia Tech, i ricercatori del Massachusetts Institute of Technology hanno sviluppato un modo per automatizzare il processo di ricerca e registrare le informazioni dei neuroni in un cervello vivente.

Ultima modifica: Lunedì, 07 Maggio 2012 09:24

Visite: 2228

Exobots: robot nello spazio in cerca di vita extraterrestre

Exobot

Robot autonomi ed autoreplicanti, gli “exobots” potrebbero essere lo strumento più adatto per esplorare l'Universo, cercare vita extraterrestre e ripulire i detriti spaziali. Di questo è convinto il professor John D. Mathews, ingegnere alla Penn State University. “La premessa fondamentale - spiega Mathews in un articolo pubblicato sul Journal of the British Interplanetary Society - è che l'esplorazione spaziale umana dev’essere efficiente, economica ed autonoma, perché mandare esseri umani oltre l'orbita terrestre è rischioso e comporta difficoltà tecniche, economiche e politiche.

Ultima modifica: Venerdì, 04 Maggio 2012 13:55

Visite: 3108

Robot secondini: in Corea del Sud sono realtà

corea secondini

Robot secondini, il progetto coreano vicino alla realizzazione. La robotica si sta affermando, col passare dei mesi e degli anni, non soltanto come un settore di ricerca in ottima salute, ma anche come una disciplina trasversale, già capace di proporre al mercato diverse soluzioni innovative, in vari campi che spaziano dal supporto alla medicina fino ad applicazioni di carattere ludico.

Ultima modifica: Giovedì, 03 Maggio 2012 06:35

Visite: 1580

Prostitute e gigolò: nel 2050 saranno solo robot

prostitute robot

Il futuro delle prostitute? Quello di diventare robot! Non è uno scherzo, bensì il risultato di un vero e proprio studio condotto da Ian Yeoman, professore di management, e Michelle Mars, sessuologa, entrambi dell’Università degli Studi della Scuola di Wellington Victoria. Nel loro articolo, intitolato “Robot, uomini e turismo sessuale” e pubblicato sulla rivista Futures, i due studiosi ipotizzano un futuro nel quale le prostitute non saranno più formose e in carne ed ossa, ma fatte di circuiti e di plastica. Le previsioni fatte dalla European Robotics Research Network parlano chiaro: entro cinque anni, infatti, la gente avrà rapporti sessuali con i robot. Ed è per questo che i due studiosi ritengono che l’idea del loro progetto possa venire accolta in modo favorevole dall’opinione pubblica.

Ultima modifica: Giovedì, 26 Aprile 2012 11:19

Visite: 4156

Un pesce robot salverà le specie in pericolo

pesce robot

Un pesce robot, in grado di portare in salvo i suoi simili in carne ed ossa, ops, in carne e lische, allontanandoli da eventuali pericoli. È quello su cui stanno lavorando gli scienziati del Polytechnic Institute della New York University.

Ultima modifica: Giovedì, 12 Aprile 2012 12:33

Visite: 2405

NextMe.it è un supplemento di greenMe.it Testata Giornalistica reg. Trib. Roma, n° 77/2009 del 26/02/2009 - p.iva 09152791001 - © Copyright 2009-2012

Top Desktop version