NextMe

robot_da_vinci

È riuscito ad Arezzo un delicato intervento chirurgico grazie ad un robot, battezzato Da Vinci, che è stato programmato per effettuare una duodenocefalopancreasectomia, ovvero l’asportazione di un tumore alla testa del pancreas. L’intervento, durato sei ore e mezza e portato a termine il 2 Settembre scorso presso l’ospedale San Donato della cittadina toscana su un uomo di 69 anni, non ha causato alcuna complicazione sul paziente, che è stato dimesso dopo appena 4 giorni, per essere sottoposto quindi ai trattamenti chemioterapici adeguati al caso.

Leggi tutto: Tumore al pancreas: asportato grazie al robot Da Vinci

geminoid_f

Ancora una volta i robot si affacciano dal palcoscenico del teatro. Qualche giorno fa è stata la volta di Pisa, dove è andato in scena Roborama, e oggi tocca a Palermo, dove un'attrice in carne ed ossa, l’americana Bryerly Long, sarà affiancata da un robot umanoide, Geminoid F.

Leggi tutto: Geminoid F: stasera il robot umanoide va in scena a Palermo

riba2

L'assistenza agli ammalati e agli anziani sarà automatizzata e sempre meno legata all'uomo. Almeno in Giappone, dove presso il RIKEN-TRI Collaboration Center for Human-Interactive Robot Research è stato realizzato il primo umanoide "badante", RIBA-II.

Leggi tutto: Giappone: in arrivo il robot badante

robot_nucleare

I recenti disastri nucleari ci hanno dato la misura del pericolo legato alle centrali, in caso di guasti o malfuzionamenti causati anche da fattori esterni, com'è successo in Giappone a causa del terremoto. Come fare per ridurre al minimo i rischi connessi al nucleare?

Leggi tutto: Robot: al MIT il dispositivo che eviterà i disastri nucleari

rewalk

Anche i bambini potranno effettuare la riabilitazione come gli adulti, dopo un intervento alle gambe. Ed è grazie ad un robot. ReWalk, disponibile in via sperimentale fino ad ora solo per i pazienti adulti, è entrato in uso presso l’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma.

Leggi tutto: ReWalk: il robot che riabilita l'uso della gambe

robot_neurochirurgo2

Solo quattro anni, prima di vedere all'opera un nuovo chirurgo robot. Ed in particolare un neurochirurgo, che sarà in grado di intervenire in delicatissime operazioni al cervello. L'idea nasce dal lavoro di alcuni ricercatori del Politecnico di Milano in collaborazione con i colleghi del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr).

Leggi tutto: Robot: tra quattro anni in arrivo il neurochirurgo

robot_farmaci

Arriva un sistema che prepara farmaci chemioterapici in modo rapido ed automatizzato: si chiama ApotecaChemo, il robot della Loccioni Humancare, che da circa un mese si trova all’Istituto Tumori della Romagna (Mendola, Forlì Cesena). Servirà gli ospedali di Forlì, Cesena, Mendola e Ravenna, ma attualmente, vista la fase sperimentale, il congegno è affiancato dal sistema di dosaggio manuale. Il costo dell’apparecchiatura è di 500 mila euro.

Leggi tutto: ApotecaChemo: il robot che prepara i farmaci

eccerobot

Che la robotica stia facendo passi da gigante negli ultimi decenni, non è una novità. Né tantomeno sembra assurdo pensare che un giorno i suoi prodotti saranno estremamente simili a noi nell’aspetto e nei comportamenti; ma accettare che quel giorno sia già arrivato, questo suona piuttosto incredibile.

Leggi tutto: Ecce: il primo robot che somiglia all'uomo e impara dagli errori

NextMe.it è un supplemento di greenMe.it Testata Giornalistica reg. Trib. Roma, n° 77/2009 del 26/02/2009 - p.iva 09152791001 - © Copyright 2009-2012

Top Desktop version