Arriva il robot-bagnino: Baywatch in formato hi-tech

immagine

Direttamente dagli Stati Uniti arriva una sorprendente invenzione che vedrà progressivamente sparire dalle spiagge il classico bagnino palestrato in continua osservazione del mare. Si tratta di Emily (Emergency Integrated Lifesaving Ian Yard), il robot-bagnino che in questi giorni è in fase di test presso le spiagge della California.

Il meccanismo, come si può vedere in questo video, è molto semplice: si parte da un comune galleggiante di salvataggio che grazie all’hi-tech riesce a muoversi tra le onde senza l’intervento umano. Avvistato il pericolo, Emily viene gettato in mare e tramite dei sensori posti al suo interno riesce a localizzare i movimenti del bagnante in difficoltà.

Guidato a distanza per il momento, con all’ausilio di una telecamera, il robot raggiunge la zona individuata e offre al malcapitato le istruzioni e le rassicurazioni dettate dal 'vero' bagnino attraverso un microfono. Dopodichè, Emily ricondurrà il bagnante alla riva sano e salvo.

Lungo circa un metro e mezzo, il nuovo robot in formato Baywatch può raggiungere una velocità di 40 km/h e nuotare per oltre 100 km con una singola carica. La società produttrice Hydronalix, inoltre, promette per la prossima primavera la commercializzazione del nuovo robot-bagnino, in versione autonoma, ad un costo di 3.500 dollari.

Marta Proietti

 

Pin It

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico