Apple OS X Yosemite: il nuovo sistema operativo usera' anche il napoletano e il siciliano

appleyosecover

OS X Yosemite si arricchisce di nuove lingue e... dialetti. Proprio così, il nuovo sistema operativo made in Apple per Mac portatili e desktop, in arrivo sul mercato in autunno, prevede la possibilità di scegliere, tra le lingue di default, anche i dialetti napoletano e siciliano, ovvero quelli riconosciuti come lingue madre dall'UNESCO.

Non smette quindi di stupire il colosso di Cupertino, che solo ieri rimbalzava agli onori delle cronache per la sua eventuale stretta di mano con American Express per avviare un sistema integrato di pagamenti tramite smartphone.

Con il nuovo sistema operativo OS X Yosemite si potrà accedere alle Preferenze di Sistema, selezionare Lingua e Zona e impostare il "Napulitano" o il siciliano come lingua di default per i menu e per le eventuali finestre di dialogo. In ogni caso, non tutte le applicazioni presenti sul utilizzeranno quelle lingue, ma il sistema potrà solo riconoscerle nel caso in cui vengano sviluppate applicazioni che prevedano l'utilizzo di termini napoletani o siciliani.

interfacciayosemite2

Altre caratteristiche di Yosemite – Oltre al restauro grafico, tra i maggiori cambiamenti riportati dal nuovo sistema operativo di Apple vi è l'inserimento della piccola barra di ricerca Spotlight al centro del desktop: in questo modo, gli utenti iMac e MacBook potranno utilizzare la barra per effettuare una ricerca tra i programmi e gli applicativi installati, per effettuare ricerche sul web e ricevere suggerimenti. Infine, si è aggiunto il cosiddetto Day View, che permette di visualizzare tutte le informazioni più importanti riguardanti la giornata in corso, mentre sarà possibile accedere con un click ai widget preferiti (meteo, calcolatrice, Borsa).

Germana Carillo

Foto: apple.com

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

LEGGI anche:

Office per iPad: le 5 cose da sapere

Pin It

Cerca