Samsung Galaxy Note 3 Lite e Samsung Galaxy S5: le (presunte) novità in arrivo

Galaxy Note 3 Lite

Samsung Galaxy Note 3 Lite: la versione low cost del phablet sud-coreano sarebbe realmente in preparazione. Il colosso informatico dovrebbe infatti annunciare il dispositivo nel corso del Mobile World Congress (Mwc) 2014, per poi lanciarlo sul mercato entro febbraio – marzo. Parallelamente diventano sempre più fitte le indiscrezioni sul prossimo Samsung Galaxy S5, che ormai quasi sicuramente avrà la scocca in metallo.

Secondo le indiscrezioni di SamMobile il Galaxy Note 3 Lite, noto con il codice SM- N7505, sarà disponibile in bianco e nero (almeno inizialmente), ma non sembrano note le specifiche hardware. Samsung starebbe testando il dispositivo con le dimensioni dello schermo sia da 5.49 che da 5,7 pollici. È possibile inoltre che la fotocamera sia da 8 megapixel, e che la tecnologia del display possa essere modificata dall’originaria Super Amoled a quella dei cristalli liquidi (Lcd), caratteristica che renderebbe il presunto prossimo nato compatibile con il Galaxy S4 Active.

Questi cambiamenti, che agli utenti possono sembrare dei declassamenti sugli standard ormai raggiunti da Samsung e dagli apparecchi mobili, sembrano tuttavia necessari a raggiungere un compromesso sul prezzo, che dovrebbe rivelarsi inferiore a quello imposto sulla famiglia dei Galaxy Note 3. Una tendenza, quella di abbattere i costi per raggiungere maggiori fette di mercato, ormai diffusa tra i principali market leader del settore.

Nel frattempo Samsung sembra essere sulla griglia di partenza anche con il prossimo smartphone, il Galaxy S5. E le indiscrezioni sulla presunta scocca in metallo diventano sempre più insistenti. Si vociferava già in passato, d’altronde, che la società taiwanese Catcher fosse uno dei principali candidati che Samsung aveva scelto per acquistare involucri metallici da destinare all’S5.

E ora anche un rapporto diffuso dai media di Taiwan confermerebbe questa possibilità. Stando a questo report, l’azienda dovrebbe iniziare a partire da questo mese la fornitura di una certa quantità di involucri metallici (da 10 a 30 milioni di unità), mentre la società cinese Byd e quella taiwanese Ju Teng dovrebbero firmare contratti per le unità rimanenti.

Ma per ora niente di ufficiale.

RDC

Foto: Samsung

Seguici su Facebook, Twitter e Google +

LEGGI anche:

- Samsung Note 3 e Galaxy Gear: finalmente in Italia

- Samsung Galaxy S5 sfida l’iPhone 5S. Ecco le prime presunte immagini della scocca

Pin It

Cerca