In arrivo il nuovo LG G2, lo smartphone coi tasti sul retro

presentazione G2

LG G2 è il nuovo smartphone Android LTE del colosso sudcoreano, che ha scelto New York come sede per l'evento della presentazione della sua nuova creazione. Un modello davvero innovativo che, ne siamo certi, passerà alla storia per i tasti posizionati sul retro.

LG ha dunque presentato il suo nuovo dispositivo, che sarà lanciato questo autunno. La casa sudcoreana ha fatto molto per migliorare il suo smartphone rispetto alla versione precedente e l'aspetto più evidente è lo schermo. Il dispositivo, infatti, è stato aggiornato con uno schermo da 1080 pixel e 5,2 pollici e il dispositivo Dual Routing LG in grado di ridurre a 2,65 millimetri la cornice dello smartphone, sovrapponendosi al bordo stesso. Questo può essere il miglior display che lo smartphone abbia mai presentato. Non solo LG è riuscita ad eliminare praticamente le cornici dal dispositivo, spostando il controllo dei pulsanti del volume dai lati al retro, in modo che il dispositivo mantenga un profilo sottile nonostante le sue dimensioni, ma gli angoli della visuale, la saturazione del colore e la nitidezza risultano stupefacenti.

L'intera struttura è cambiata rispetto a Optimus G, che vantava un retro di vetro che per molti risultava troppo scivolosa e incline alla rottura. LG, quindi, si è “convertita” alla plastica per il suo fiore all'occhiello di quest'anno e, anche se non si può per il momento preventivare un successo a lungo termine, alcune delle caratteristiche sfidano il suo diretto rivale, il Galaxy S4.

La parte posteriore, che non è rimovibile, ad una prima impressione risulta scivolosa. Ma l'effetto è limitato da una sorta di pesantezza che manca all'equivalente prodotto Samsung. Naturalmente, una delle principali caratteristiche di vendita sarà il volume posteriore e i pulsanti di alimentazione che per LG rappresentano più di un semplice cambiamento estetico. Il pulsante di accensione è leggermente incassato, quindi non dovrebbe essere un problema quando lo si porta in tasca o in borsa. Tuttavia, il design potrebbe costituire uno svantaggio. I pulsanti del volume, infatti, non sono in realtà veri e propri tasti, poiché possono essere usati sia come fotocamera che per il lancio di un'applicazione.

Le app si caricano velocemente e si può giocare senza problemi. Resta da vedere come gli sviluppatori potranno sfruttare il nuovo chip e se la velocità influirà negativamente sulla durata della batteria. Fanno parte delle altre specifiche anche 2GB di RAM e una memoria interna da 16GB o 32GB.

Parlando di batteria, questa dovrebbe essere concepita per durare un intero giorno. Anche la fotocamera è stata aggiornata con l'aggiunta di un nuovo sensore 13mp e la stabilizzazione ottica dell'immagine per prestazioni migliori in condizioni di scarsa illuminazione. L'interfaccia della fotocamera, inoltre, è stato migliorata, apportando i controlli manuali e una serie di filtri.

La qualità audio, sia di chi parla sia di chi ascolta, dovrebbe essere notevolmente migliorata rispetto ai precedenti modelli LG. L'interfaccia di LG Android mostra le notifiche solo a metà dello schermo, sebbene ci siano alcuni miglioramenti sostanziali e utili. QSlide è stato arricchito con altre applicazioni. Ora si può toccare due volte lo schermo per accenderlo. Ci sono, infine, anche alcune caratteristiche “user-oriented” interessanti, tra cui la possibilità di rispondere automaticamente ad una chiamata quando si solleva il telefono verso la testa.

LG G2

LG G2 verrà lanciato nei modelli bianco e nero. La commercializzazione sarà avviata nei prossimi due mesi, a partire dalla Corea del Sud, e raggiungerà le altre aree del mondo. Tuttavia, ancora non sono stati resi noti i prezzi, sebbene si pensi che, almeno in Italia, non si dovrebbero discostare da quelli precedenti (intorno ai 600 euro).

Federica Vitale

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

Leggi anche:

- LG Optimus G - L'immagine non ha più confini

- MoodScope, così lo smartphone riconosce il nostro umore

Pin It

Cerca