Human++: smartphone e sensori per conoscere il proprio stato di salute

human

Le frontiere della tecnologia pare abbiano superato anche i limiti del corpo umano. Volete sapere come? Bastano uno smartphone dotato di sistema operativo Android, quello utilizzato da Nexus One, il Googlefonino per intenderci, e Human++.

Realizzata da un team di ricercatori dell'Imec dell'Illinois, in collaborazione con altri studiosi danesi, tale applicazione, utilizzando alcuni sensori, è in grado di conoscere in tempo reale la situazione degli organi e dei muscoli del nostro corpo, rigorosamente in modalità wireless.

Il sistema, nato all'interno della cosiddetta Ban, la body area network, ha come scopo principale la creazione di piccole reti wireless in grado di interlacciare il corpo umano e i dispositivi medici, impiantanti al nostro interno, con un telefonino. Così, ognuno potrà leggere e conoscere in tempo reale il proprio stato di salute, spiegato sia attraverso il linguaggio comune sia attraverso la terminologia medica.

Attualmente, Human ++ si basa sui sensori EKG, simili all'elettrocardiogramma, ed è in grado di monitorare live l'attività del nostro cuore e quella dei nostri muscoli, ma si pensa già al futuro. Tra i progetti vi è quello di dotare, oltre al cuore, altri organi di un proprio indirizzo IP, collegato ad una rete generale.

In questo modo si avrebbe un monitoraggio più mirato. Un esempio? Chi soffre di traumi neuromuscolari potrà sperare in un'applicazione capace di mostrare i risultati dell'elettromiografia. E i ricercatori dell'Imec aggiungono: "Il nostro Android potrebbe presto collegarsi all’elettroencefalogramma per registrare le attività del cervello e monitorare le condizioni neurologiche del paziente".

Francesca Mancuso

Pin It

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico