SqueezeBlock e il cellulare non squilla più. Ma diventa flaccido o più duro se riceve una chiamata

nexusone

Mille sono i modi in cui un cellulare ci avvisa di una chiamata o di un sms. Lucine lampeggianti, vibrazione, suonerie e altri avvisi sonori. Ma la vera novità riguarda uno speciale involucro che si indurisce e diventa flaccido in base a ciò che avviene sul telefonino.

Alcuni ricercatori dell'Università di Washington a Seattle, guidati da Shwetak Patel, hanno sviluppato SqueezeBlock, un piccolo dispositivo che funziona attraverso la pressione e si espande o si contrae a seconda delle situazioni.

Il suo funzionamento è basato su alcuni piccoli motori presenti al suo interno, che forniscono un feedback e individuano il livello di pressione legato ad un certo tipo di azione. Niente di erotico, dunque. Solo una forma diversa di comunicazione dello smartphone.

Le prove di laboratorio hanno dimostrato che gli utenti sono in grado di distinguere quattro diversi livelli di durezza. In questo modo, il telefono comunica molto di più di quanto non faccia attualmente con luci e suonu. Attraverso la particolare 'durezza', che è legata ad una specifica azione, il cellulare non ha bisogno di essere estratto dalla tasca.

Chiaramente, oltre alla semplice modalità di avviso, lo SqueezeBlock potrebbe essere utilizzato anche nei giochi e in altre applicazioni, che non richiedono il suono e lo rendono perfettamente silenzioso e nascosto.

Francesca Mancuso

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico