Arriva Mouseless: il mouse invisibile firmato MIT

C'è ma non si vede. Cos'è? Il nuovo mouse invisibile, il Mouseless. Messo a punto al MIT Media Lab, il nuovo dispositivo, pur mantenendo le caratteristiche e le funzionalità di un comune mouse, non c'è, non si vede.

Ma com'è possibile tutto ciò? Semplice. Si tratta di un Mouse a infrarossi (IR) con un fascio laser e una fotocamera a raggi infrarossi. Entrambi i laser a infrarossi sono integrati nel computer e creano una sorta di area sensibile appena la superficie del computer viene appoggiata su un piano. La telecamera a infrarossi, poi, rileva le macchie luminose IR utilizzando il computer vision.

Et voilà, sarà come se un mouse fosse davvero presente, ma basta alzare la mano per non vedere nulla. Il cambiamento di posizione e le modalità di queste 'macchie' sono interpretate come movimento del cursore del mouse o come clic. Di conseguenza, mentre l'utente sposta la mano, si sposterà anche il cursore sullo schermo. Il click poi viene riconosciuto dalla fotocamera.

Ma i progettisti stanno ancora tentando di migliorarlo, inserendo altri algoritmi di visione artificiale, che potrebbero superare i semplici movimenti del mouse classico. I ricercatori sostengono che l'uso di molteplici fasci laser consentirebbe il riconoscimento di una più ampia gamma di movimenti della mano libera, consentendo anche movimenti che il mouse 'hardware' non potrebe sostenere.

Al momento non ci sono piani per la commercializzazione di Mouseless, ma il prototipo è stato costruito con un costo di circa 20 dollari. Economico, funzionale e soprattutto salvaspazio. Può esistere di meglio?

Francesca Mancuso


Pin It

Cerca