Sentire tramite la bocca: il Bluetooth in aiuto dei non udenti

lingua udito

Sentire tramite la propria bocca, grazie alla lingua: in futuro sarà probabilmente proprio questo il modo in cui le persone non udenti potranno ascoltare le parole degli altri, grazie a una sorta di auricolare Bluetooth abilitato per rilevarne il suono.

Niente più a che vedere con un impianto cocleare: alcuni ricercatori della Colorado State University, un team di ingegneri e neuroscienziati, hanno infatti messo a punto un apparecchio acustico hi-tech che bypassa tutto l'orecchio e mette praticamente le parole in bocca.

La loro invenzione parte dalla costatazione che la lingua contiene migliaia di nervi, mentre la regione del cervello che interpreta le sensazioni tattili della lingua è in grado di decodificare informazioni molto complesse. Da qui, gli studiosi hanno pensato di utilizzare la lingua stessa per captare e interpretare segnali elettrici.

La nuova tecnologia si basa così su un microfono collegato a un auricolare Bluetooth e posto vicino all'orecchio abilitato per rilevare i suoni e inviarli a un processore vocale che analizza le informazioni e le trasmette sotto forma di impulsi elettrici a un elettrodo da poggiare sulla lingua.

Quando le persone non udenti premono la lingua contro l'innovativo device, avvertono un modello distinto di impulsi elettrici, come una sensazione di formicolio o vibrazione. L'idea è che, dopo un'adeguata formazione, il cervello sarà capace di "sentire" o interpretare gli impulsi e capire così le parole pronunciate attorno.

"È molto più semplice di un intervento chirurgico e pensiamo che sarà molto meno costoso di impianti cocleari", ha detto John Williams, professore associato presso la Colorado State University e capo del progetto che per una vita, tra l'altro, ha progettato e costruito sistemi di propulsione elettrica per i viaggi spaziali.

Insomma, i risultati iniziali sono abbastanza promettenti, tanto che i ricercatori americani hanno depositato un brevetto provvisorio per questa nuova tecnologia e lanciato la nuova start-up Sapien LLC.

Germana Carillo

Foto: Colorado State University

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

LEGGI anche:

Internet multisensoriale è sempre più vicino

oPhone: gli odori adesso si inviano tramite smartphone

Cervello umano: ecco come lo controlleremo in futuro con la robotica

Pin It
Tags: ,

Cerca