Il cestino dei rifiuti diventa elettrico

Cestino_dei_rifiuti_elettrico

Chi non ha mai pulito un pavimento alzi la mano! Prima o dopo, tocca a tutti, si tratta di una necessità ineludibile. Una di quelle cose che ci si abitua a fare, che entrano a far parte della routine. E allora, imbracciate scopa e paletta ci si avventura a caccia di sporcizia e polvere. Da tutti gli angoli della stanza, fino a formare un mucchietto ordinato e poi nel cestino. O meglio, nella paletta, che ci si china a raccogliere, e poi nel cestino, in genere a più riprese.

Ma perché non sfruttare la tecnologia anche in questo contesto? Non questa volta per scoprire nuove attività e possibilità, ma piuttosto per semplificare e rendere meno faticosa e più efficace un’attività comune, comunissima, come pulire per terra.

Da una domanda come questa ha origine il cestino dei rifiuti elettrico prodotto da Tuvie. Si tratta di un oggetto in tutto e per tutto convenzionale, esclusa la possibilità di fissare come base un modulo supplementare: di fatto, un piccolo aspirapolvere.

Sarà quindi sufficiente accumulare la polvere in un’area ragionevolmente vicina al cestino e attivare poi l’aspirapolvere. Maggiore efficacia, maggiore rapidità, minore fatica. Si tratta di un miglioramento certo non radicale, ma significativo: capace di intervenire non soltanto in situazioni particolari e specifiche, ma nella quotidianità.

Damiano Verda

Pin It

Cerca