immagine

Due mini polmoni artificiali, creati con un duplice scopo, simulare la respirazione e studiare l'inquinamento. Il primo, messo a punto dagli studiosi della Yale University e pubblicato sulla rivista Science Express, ha ricreato una sorta di polmone a partire da quello di un ratto. La seconda ricerca, anch'essa pubblicata su Science, è stata realizzata dal Wyss Institute, insieme all'Harvard Medical School e al Children’s Hospital di Boston. In questo caso, è stato creato un dispositivo delle dimensioni di una gomma da cancellare in grado di 'respirare' come un polmone umano, e che utilizza cellule polmonari ed endoteliali umane.

immagine

"Una strategia mirata a rafforzare la competitività italiana, così come è stato fatto dagli altri paesi europei". l'appello lanciato da Assobiotec alle istituzioni, a margine dell' 'Assobiotec Award 2010', durante il quale è stato eletto Alessandro Sidoli nuovo presidente dell'associazione per il triennio 2010-2012.

clonazione umana

Quando si parla di clonazione umana, bisogna distinguere fra quella finalizzata alla riproduzione di un individuo, e quella che mira ad ottenere cellule staminali embrionali da utilizzare nella ricerca o nelle terapie. Il metodo è sostanzialmente lo stesso, ma lo scopo e le implicazioni etiche sono profondamente differenti.

Il mondo scientifico, comunque, consapevole delle problematiche etiche e morali che questi esperimenti comportano, ha trovato nuove strade per reperire le cellule staminali. Per adesso ci sono tre alternative: prelevarle dal  midollo osseo degli adulti, dal  sangue placentare, o attraverso il ringiovanimento di cellule adulte.

influenza A H1N1

Il Biotechnology Journal rivela che, presso la University of Natural Resources and Applied Life Science di Vienna, un team di ricercatori ha sviluppato una nuova tecnica per produrre i vaccini dell’l’influenza A H1N1, basandosi su cellule di insetto. Questo nuovo procedimento è molto più veloce di quello tradizionale che utilizza le uova. La lotta alle pandemie, quindi, avrà un’arma in più: la velocità.

Come ha spiegato Florian Krammer, coautore della ricerca, i vaccini prodotti con uova embrionate di pollo, sono sufficienti per combattere i ceppi di influenza stagionale. Ma, a causa della limitata offerta di uova, potrebbero non riuscire a contrastare pandemie dalla velocissima diffusione.

Riso OGM

Una decisione rivoluzionaria quanto discutibile è stata recentemente adottata in Cina. La disposizione sotto i riflettori è, in quest’occasione, l’apertura alla vendita del riso geneticamente modificato: il Paese della Grande Muraglia diventa infatti il primo a consentire, sul proprio territorio, la coltivazione per fini commerciali di diverse varietà del cosiddetto Green Super Rice.

L'autorizzazione concessa prevede che la vendita possa essere messa in atto entro i prossimi due anni, non appena sarà ottenuto un tipo di riso che possa crescere in terreni solitamente improduttivi, che resista alla siccità ed agli attacchi di insetti e parassiti, e che produca chicchi dall’alto valore nutrizionale.

Pagina 26 di 26

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico