Diabete: un tatuaggio provvisorio misurera' i livelli di glucosio

tatuaggiodiabete

Diabete: mai più punturine al dito? Probabile: per misurare i livelli di glucosio nel sangue in futuro basterà applicare una sorta di tatuaggio temporaneo. Si tratta di un dispositivo ultra-sottile e flessibile che si attacca alla pelle e che rileva livelli di glucosio nel sangue.

A crearlo sono stati alcuni ricercatori del dipartimento di nano-ingegneria dell'Università della California di San Diego, che ne hanno descritto il funzionamento in un articolo pubblicato sulla rivista Analytical Chemistry.

Lo scopo dell'apparecchio è quello di misurare la glicemia in maniera non invasiva. Quindi addio a buchi sulle dita più volte al giorno o a prelievi di sangue: il sensore aderisce all'epidermide e, tramite un sistema di elettrodi incrociati stampati su carta da trasferello (i tatuaggi provvisori che si imprimono sulla pelle), genera una corrente impercettibile che attrae a sé gli ioni di sodio presenti nel fluido tra una cellula e l'altra dell'epidermide, responsabili del trasporto di glucosio.

A questo punto, un sensore registra l'intensità della carica elettrica per verificare il livello di glucosio: in queste misurazioni, gli zuccheri hanno livelli circa 100 volte più bassi di quelli registrati nel sangue. Test preliminari su 7 soggetti sani hanno dimostrato che il tatuaggio è accurato e preciso.

Allo stato attuale, il dispositivo dura solo 24 ore. Per questo motivo gli studiosi ritengono necessari altri studi, pure nell'ottica di utilizzare l'aggeggio anche per la gestione di altre malattie come quelle renali, e per rendere il tattoo in grado di comunicare i risultati delle analisi spedendoli via bluetooth al medico di base.

Germana Carillo

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

LEGGI anche:

Glucopen, la penna hi-tech che misura la glicemia

Diabete: in futuro il guscio intelligente che rilascia l'insulina

Pin It
Tags: ,

Cerca