Lunar Palace 1: ecco il cibo spaziale del futuro

Lunar Palace 1 test

Lunar Palace 1: il test di 105 giorni è terminato ed è stato un successo. La struttura, che dovrebbe in futuro ospitare gli astronauti per lunghe missioni nello spazio e su altri pianeti, può accedere ai successivi step di qualifica. I tre volontari reclutati per l’esperimento sono usciti dalla cabina sani, e mangiando il cibo coltivato all’interno della cabina.

Il test è stato effettuato con tre persone, due donne, Xie Beizhen e Wang Minjuan, e un uomo, Dong Chen, tutti dipendenti dell’Università di Pechino di Aeronautica e Astronautica. I volontari hanno provato su loro stessi le tecniche di coltivazione simulando il volo in orbita. Durante il test sono state fatte crescere in particolare colture sperimentali, come mais e arachidi, così come lenticchie e cetrioli.

Tutta la struttura è una capsula di 500 metri cubi che copre una superficie di 160 metri quadrati ed è composta da un modulo integrato che comprende un soggiorno, una stanza di lavoro, un bagno e una camera smaltimento dei rifiuti, e due moduli di coltivazione di piante. Per la gestione dei rifiuti umani è stato messo a punto un processo biofermentazione, mentre residui di cibo e di altri sottoprodotti sono stati trattati con biotecnologie e utilizzati per la coltivazione delle piante.

Lunar Palace 1 test1

“Il successo di questo esperimento ha posto una solida base per il sistema di supporto vitale ecologico controllato e per le prove dimostrative di volo per la stazione spaziale cinesehanno dichiarato i funzionari del China Manned Space Engineering (Cmse) - che sarà utile ai nostri astronauti per ottenere verdure fresche, migliorare le loro condizioni di vita e alleviare lo stress mentale”.

Secondo i rappresentanti del Cmse, il nucleo di Lunar Palace 1 costituisce la più avanzata tecnologia di supporto vitale a circuito chiuso del mondo fino ad ora: implementa infatti un sistema essenziale per gli astronauti per vivere e lavorare nello spazio per missioni di lunga durata, rendendo così possibile per i voli in orbita lunghi e l’esplorazione planetaria.

Il progetto Lunar Palace è stato avviato nel marzo 2013, con la costruzione del sistema, seguita dalla messa in funzione della struttura che ha portato alla missione di 105 giorni, conclusasi lo scorso 20 maggio. Si attendono ora i prossimi step.

Roberta De Carolis

Foto: Space.com

Credit: CMSE

Seguici su Facebook, Twitter e Google +

LEGGI anche:

- Turismo spaziale: il 2014 sarà l'anno dei voli privati nello spazio?

- Cosa non possono mangiare gli astronauti ?

- Le 13 missioni spaziali del 2013

Pin It

Cerca