Con la retina artificiale i ciechi recuperano la vista

retina_artificiale

Ridare la vista ad un cieco non è più soltanto un miracolo. Grazie ad un chip inserito nell'occhio, il 46enne finlandese Miikka Terho è tornato a vedere.

Lo stupefacente evento scientifico, che in questi giorni sarà pubblicato su Proceedings of the Royal Society B, è il risultato di una ricerca condotta presso l'Università di Tubinga e diretta dal dottor Eberhart Zrenner, in collaborazione con la società privata Retina Implant.

Secondo lo studio, annunciato ieri dalle agenzie, i ricercatori tedeschi hanno appunto progettato e realizzato un particolare chip in grado di garantire dei sostanziali miglioramenti nella visione di alcuni oggetti per i non vedenti. Una sorta di retina artificiale che, collocata nell'occhio dei pazienti, decodifica la luce che gli arriva dall'esterno e tramite i nervi ottici trasmette le informazioni al cervello.

Nel corso dei test, effettuati su tre volontari affetti da una forma progressiva di cecità nota come retinite pigmentosa (che comporta la degenerazione delle cellule della retina), i ricercatori hanno dunque impiantato il micro-componente proprio dietro la retina dei soggetti, in particolar modo vicino alle cellule degenerate.

"Quando dopo tre o quattro giorni dall'intervento l'occhio ha cominciato a ristabilirsi ho cominciato a vedere i primi flash di luce", ha spiegato con entusiasmo il 'miracolato' Miikka Terho. Che ha poi aggiunto di essere "rimasto meravigliato quando nei giorni seguenti" ha cominciato a "vedere sempre più distintamente", fino a "leggere distintamente le lettere".

Pare quindi essere vicini alla svolta, mentre Zrenner fa intanto sapere che "nel giro di tre anni la retina artificiale sarà testata su alcune decine di pazienti in Europa" e, se approvata, "potrà entro cinque anni fare il suo ingresso definitivo in campo clinico".

Già in passato si era tentato di creare dispositivi artificiali per ridare almeno parzialmente la vista ai non vedenti. Una specie di 'occhio bionico', ad esempio, venne testato un anno fa in Inghilterra, ma si trattava di un mini-apparecchio più 'rudimentale'.

Francesca Mancuso

Pin It

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico