La pianta che comunica con l'innaffiatoio tramite app

pianta-app

“Ho bisogno di essere inaffiata!”. Se le piante potessero parlare è questo ciò che ci direbbero. E in qualche modo ce lo fanno anche capire. Ma nell'era dell'Internet delle Cose, sarà un'app a metterci in comunicazione diretta con la flora. Un'applicazione realizzata dall'italiana Jessica Rosati è in grado di far sapere all'annaffiatoio quando ha bisogno di acqua.

Grazie alla sua idea, la studentessa del dottorato di ricerca in “Ingegneria Elettrica e dell’Informazione” del Politecnico di Bari è stata premiata con l'Ibm PhD fellowship Award.

Il riconoscimento annuale di Ibm è consegnato alla proposta di ricerca ritenuta più promettente da un panel di esperti scientifici internazionali, dopo aver valutato il curriculum della studentessa e le potenzialità della struttura ospitante.

Jessica Rosati, insieme al suo tutor prof. Tommaso Di Noia del Laboratorio di Sistemi Informativi (SisInf Lab) e al tutor IBM dott. Costas Bekas, ha presentato un progetto di ricerca sull'apprendimento automatico e sulla rappresentazione compatta di profili di utenti elettronici, da dati strutturati in forma di grafo

Grazie al premio ricevuto, Jessica Rosati riceverà una borsa di studio pari a 20ila dollari e la possibilità di frequentare per sei mesi i laboratori IBM di Zurigo.

Le piante comunicano all'innaffiatoio quando è il momento di essere innaffiate; i vasetti delle medicine avvisano i familiari se si dimentica di prendere il farmaco. Tutti gli oggetti possono acquisire un ruolo attivo grazie al collegamento alla Retespiega il Poliba parlando della nuova frontiera dell'informatica, l'Internet of Things, l'Internet delle cose, che permetterà agli oggetti di uso quotidiano di essere sempre connessi e di acquisire intelligenza grazie al fatto di poter comunicare dati su se stessi, o sull'ambiente in cui si trovano.

Gli oggetti muniti di sensori dotati di tecnologie wireless comunicano informazioni in rete o a dispositivi mobili come gli smartphone. E i campi in cui questi sistemi potrebbero essere applicati sono numerosi: dalle applicazioni industriali alla logistica e all'infomobilità, fino all'efficienza energetica, all'assistenza remota e alla tutela ambientale.

Francesca Mancuso

Foto: Hyundai

LEGGI anche:

Flower Power, l’app che fa parlare le piante

Matematica: le piante sono piu' brave dell'uomo

Piante, bicchieri e patatine ci ascoltano: e il Mit li fa parlare

Internet delle cose: in futuro, sarà 'ovunque'

Pin It
Tags:

Cerca