Le 5 migliori app gratuite per osservare il cielo

app cielo

Ammettetelo: avete una passione smodata per i fenomeni celesti, ma quando si tratta di guardare al cielo, non sapete proprio dove cercare! Bene, in aiuto vi vengono fornite numerose applicazioni, sia per dispositivi iOS che per Android, direttamente sui vostri smartphone e tablet. Un modo per essere tecnologici anche quando la notte è romantica.

E di eventi astronomici questo ottobre ce ne ha regalati tanti, e continuerà a farlo nei prossimi giorni. Il 18 ottobre abbiamo assistito ad un'eclissi penombrale di Luna, durante la quale il nostro satellite è passato attraverso la zona d'ombra della Terra, attenuando la percezione del suo disco. Ma visibili sono stati anche alcuni pianeti. Saturno e Venere, sull'orizzonte occidentale subito dopo il tramonto, si sono contesi la scena. Mentre Giove darà sfogo alla sua lucentezza dal 25 di questo mese e Marte dal 29. Ma le vere protagoniste sono state le piogge di meteore. Le Tauridi hanno esaudito i desideri di chi le ha osservate intorno al 10 ottobre, mentre le Orionidi le attendiamo proprio per questa sera. E la cometa Ison? Di questo corpo celeste giungono immagini suggestive che ci raccontano del suo passaggio che, lo ricordiamo, raggiungerà il picco di lucentezza i primi giorni di dicembre.

Questo è quanto ci regala il cielo. Ma come osservarlo? Dicevamo delle app sui nostri dispositivi. Ce ne sono di utili e sofisticate, realizzate nel dettaglio e particolarmente congeniali per chi non vuole perdersi nemmeno un appuntamento ma ha decisamente bisogno di un aiuto per orientarsi. Ed ecco le 5 app gratuite che vi suggeriamo per osservare il cielo.

Sky Map

Con questa app per iOS è possibile avere sul proprio telefonino una vera e propria mappa stellare. L'universo in tasca, si potrebbe azzardare. Quest'app, infatti, aiuta a farci capire dove si trovi realmente l'oggetto che si sta cercando, ne calcola la posizione, o ci informa su ciò che stiamo osservando, stelle o pianeti. Basta orientare l'iPhone verso l'oggetto, e l'app fornisce una scheda illustrativa direttamente sul display.

Google Sky Map

Pensata per i dispositivi Android, Google Sky Map permette di orientarsi nel cielo, capendo quali e quante siano le costellazioni che si stanno osservando. Utile anche per quanti stanno intraprendendo un cammino di approfondimento dell'uso del telescopio. L'app si basa sui sensori del cellulare. Basta digitare il nome del corpo celeste in inglese ed il programma provvederà ad indicare il giusto orientamento per localizzare l'oggetto che si sta cercando.

Google Moon Phase

Ancora un'app ideata per dispositivi Android. Questa volta, però, il gadget ci permetterà di capire quale fase della Luna stiamo assistendo. Il programma si avvale della simulazione della superficie della Luna, realizzata dal Lunar Reconnaissance Mission della Nasa. Direttamente puntando il display verso il satellite, su di esso apparirà una scheda con tutte le informazioni in tempo reale, su orari e distanze e caratteristiche. Inoltre, con un semplice tocco delle dita, è possibile zoomare sulla superficie lunare ed esplorarne crateri e mari. Tutte le immagini sono di proprietà della Nasa.

Space Images

Questo programma è pensato sia per dispositivi iOS che Android. A disposizione dell'utente, immagini e video di stelle e pianeti realizzate dal Jet Propulsion Laboratory della Nasa. Le stesse immagini, inoltre, possono essere salvate sul dispositivo e, quindi, utilizzate come sfondi o wallpaper. Ogni immagine, infine, è corredata della scheda illustrativa che riporta le didascalie complete degli oggetti celesti, ma anche delle missioni che ne hanno reso possibile la realizzazione.

Star Rover

Se amate le notti stellate e volete sapere tutto del cielo, Star Rover è il fantastico planetario ideato per l'iPhone. Anche con questa app, basta orientare il dispositivo e verrà detto esattamente che cosa si sta puntando. Il programma calcola tutti gli oggetti del cielo in tempo reale, il che significa che gli oggetti sullo schermo, comprese le fasi lunari, le posizioni di pianeti, stelle sono esattamente come appaiono nella realtà. Sarà possibile identificare nebulose, meteoriti occasionali e le stelle dal tramonto in poi. La prima volta che si utilizza l'app, ci verrà chiesto di utilizzare la posizione corrente. Se non si dà l'ok, la posizione verrà impostata automaticamente su Washington DC, sebbene sia sempre possibile modificarla manualmente quando si preferisce.

Insomma, ce n'è per tutti i gusti e per tutte le esigenze.

Se riesci a scattare delle belle foto del cielo, partecipa gratuitamente al Pifa, il Premio Italiano di Fotogragfia Astronomica organizzato da NextMe. Leggi il Regolamento

Federica Vitale

Leggi anche:

- Le 5 migliori applicazioni per tenersi in forma

- Apple e Android: le applicazioni più scaricate del 2012

- iPhone: le 5 applicazioni gratuite che fanno risparmiare

Pin It

Cerca