Flower Power, l’app che fa parlare le piante

Flower Power

Prendersi cura della piante richiede cura, pazienza e molta attenzione. Anche chi ha il pollice verde, infatti, non sempre si accorge se le piante del proprio giardino stanno soffrendo per mancanza di acqua o della luce del Sole. Tutto sarebbe più semplice se anche le piante potessero “parlare”. Ed ecco la novità: Flower Power, un sensore progettato proprio per avvisarli e comunicare le esigenze dei loro vegetali.

Il sensore, dotato di due “rami” riporta infatti le condizioni della luce solare, della temperatura, dell’acqua e del concime, il tutto mediante segnali Bluetooth. Quando le piante saranno in pericolo Flower Power invierà degli speciali avvisi sull’iPhone o l’iPad dell’utente, attraverso l'apposita applicazione.

Tutte le piante del mondo avrebbero bisogno di Flower Power - ha dichiarato Leah Haran, vicepresidente senior della Airfoil Public Relations - è il pollice verde che tutti vorremmo avere”. Flower Power è stato sviluppato da Parrot, l’azienda tecnologia nota soprattutto per il suo elicottero Parrot Drone, presentato allo scorso CES di Las Vegas.

La combinazione tra il sensore e l’app funge anche da guida digitale per gli utenti alle prime armi con le piante, che potranno consultare un database di 6.000 vegetali, ricercando anche per colore e, se non si conosce il nome della pianta, per immagini simili.

Alimentato da una semplice batteria AAA, Flower Power invia aggiornamenti Bluetooth ogni 15 minuti e la sua autonomia è di circa 6 mesi. Anche se sta ancora cercando di stimare il prezzo di vendita del suo nuovo prodotto, Parrot è sicura che Flower Power aprirà la strada ai sensori Bluetooth a bassa potenza, che potrebbero trasformare i comuni gadget per la casa in dispositivi intelligenti. “È più conveniente, tutto può essere collegato ad Internet”, ha spiegato Arthur Petry, rappresentante business development di Parrot.

Antonino Neri

Pin It

Cerca