'Apocalisse degli Zombie': negli Usa tanti i casi di cannibalismo

virus zombie

‘Apocalisse degli Zombie’: così è stata chiamata la nuova epidemia che ha colpito gli Stati Uniti. Forse non è generata da microorganismi veri e propri, ma ha decisamente colpito le menti delle persone. Macabri e alquanto inquietanti casi di cannibalismo si stanno infatti moltiplicando negli Usa, e c’è chi ha paura ci sia un virus che porta la gente a trasformarsi in zombie. Ma le autorità americane smentiscono.

L’ansia è tanta, e cresce proporzionalmente al numero di eventi alla ‘Hannibal Lecter’, che negli ultimi tempi negli Stati Uniti si sono moltiplicati. E, come in molti casi di delirio collettivo, esplode la caccia alle streghe, che stavolta sembrano avere sembianze virali.

Il Center for Diseases Control and Prevention (Cdc), una delle autorità sanitarie negli Usa, aveva in passato ironizzato sulla vicenda, allertando la gente sull’epidemia in arrivo con macabri post come: “Se sei pronto per l’Apocalisse degli Zombie, sei pronto per qualsiasi emergenza”. Forse è meglio non ironizzare su alcuni argomenti come la salute pubblica, perché si rischia, come in questo caso, di passare da un’epidemia, vera o presunta, di tipo fisico, ad una altrettanto temibile di natura del tutto psicologica.

“Il Cdc non conosce alcun virus o condizione che possa rianimare un morto, ha risposto l’organizzazione al panico collettivo, per bocca del portavoce David Daigle, con evidente riferimento alla leggenda degli zombie. Ancora ironia evidentemente, ma almeno decisa a stroncare fantasiose teorie pseudo mediche.

“Ci sono tutti i tipi di emergenza per i quali possiamo preparatiscrive ancora l’agenzia - Prendi l’apocalisse degli zombie come esempio. Sì, è così: ho detto ‘Apocalisse degli Zombie’. Magari riderai molto, ma quando succederà, sarai felice di leggere questo post, e avrai persino imparato una cosa o due in più per quando ci sarà una reale emergenza.

L’accento posto sul concetto di realtà dell’emergenza toglie ogni dubbio sulla posizione ufficiale delle autorità governative, al di là dell’ironia, che, soprattutto in caso di delirio collettivo, può essere erroneamente interpretata.

Ciò non toglie che gli episodi di cannibalismo siano veri, terribili ed estremamente preoccupanti, e che quindi un problema in effetti ci sia. Ma forse non dovremmo cercare la risposta fuori di noi, bensì dentro.

Roberta De Carolis

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico