Climagate: "le ricerche ambientali sono pubbliche". Così finisce la disputa

immagine

Nuove strade si aprono per la "guerra del clima" nel Regno Unito. A una delle principali università britanniche, infatti, è stato imposto di rilasciare i dati riguardanti gli anelli degli alberi di 7000 anni fa.

La sentenza, che potrebbe avere conseguenza importanti per la ricerca ambientale della Gran Bretagna, è stata emessa dal governo, e più precisamente da Graham Smith. Nello scorso mese di gennaio aveva fatto discutere il cosiddetto "affare climategate" ossia del modo in cui l'Università di East Anglia a Norwich, avesse gestito le critiche degli scettici in ambito ambientale, in particolar modo sui dati elaborati dall'Unità di ricerca sui cambiamenti climatici.

Ebbene, dopo tre anni la disputa pare essere giunta al termine, e lo scettico del clima Doug Keenan e la Queen's University di Belfast. Smith ha deciso che l'università dovra consegnare a Keenan i risultati della propria indagine di 40 anni sugli anelli di crescita di una quercia.

 

La sentenza invia un forte segnale agli scienziati, che operano presso gli enti pubblici, in questo caso università. Essi, infatti, non potranno rivendicare come propria una scoperta o alcuni dati, in quanto si tratta di proprietà dell'università. Oggi, il frutto del lavoro del ricercatore è di proprietà pubblica.

Mike Baillie spiega: "Le misurazioni effettuate grazie all'esperienza personale specializzata e alla partecipazione decisionale non sono più considerati come proprietà intellettuale. In futuro ogni ricerca su qualsiasi argomento che può essere considerato "ambiental" deve vivere sotto questa minaccia". Secondo Keenan lo scettico, dunque, i dati irlandesi potrebbero rafforzare gli altri scettici sul fatto che anche mille anni fa ci fu un periodo di caldodiffuso sulla Terra, non molto diverso dal riscaldamento in corso.

Chissà chi avrà ragione. L'unica cosa certa è che gli studi sull'ambiente svolti in ambiti "statali" sono da oggi di proprietà pubblica.

Francesca Mancuso

Pin It

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico