BitCoin: arriva a Roma il bancomat per la moneta virtuale

BitCoin bancomat2

A Roma i BitCoin potranno essere ritirati e versati via bancomat. Inaugurato infatti nella Capitale il primo Atm di moneta virtuale presso la sede della ‘Luiss Enlabs - La Fabbrica delle Startup’, in occasione della quarta edizione del ‘No Cash Day’. Il Robocoin Kiosk, questo il nome del dispositivo, è interamente dedicato all’acquisto e alla vendita di criptomonete.

L'operazione di accensione è stata eseguita da Jordan Kelley, Ceo di RoboCoin, e da Federico Pecoraro, l’imprenditore che ha acquistato il Robocoin Kiosk con l’esclusiva in Italia e che sembra essere il primo al mondo ad averne due unità. I manager hanno dimostrato che le operazioni avvengono attraverso un schermo touch grazie a Bitstamp, una delle più grandi piattaforme mondiali di compra-vendita di questo tipo di valute.

“Vi presentiamo Robocoin, che porta i Bitcoin nel mondo realesi legge sul sito del dispositivola rete di Bitcoin, con presenza fisica e online. Facile iniziare, facile trasferire e facile ottenere il vostro denaro. Le nostre filiali creano un modo veloce e sicuro per tutti per acquistare Bitcoin e ottenere denaro immediatamente”.

BitCoin bancomat1

Di per sé i Bitcoin hanno già creato non pochi problemi di sicurezza: caso emblematico la “sparizione” del suo Mt Gox, il maggiore portale di trading della valuta, con il conseguente crack di 800mila BitCoin, ovvero circa 350 milioni dollari. Ma il metodo bancomat viene invece dichiarato sicuro.

Il livello di garanzia è assicurato altissimo grazie all’utilizzo della scansione palmare, del codice fiscale, di un documento di identità e di una foto. Alto 193 centimetri, largo 91 e pesante oltre 5 quintali, il Robocoin Kiosk utilizza la tecnologia di identificazione biometrica basata sul sistema di riconoscimento vascolare del palmo della mano.